Musica, Cinema, TV e Spettacolo

‘L’incredibile storia di Winter il delfino 2’: dal 25 settembre al cinema!

Lunedì 22 settembre Cube Magazine ha avuto il piacere di assistere all’anteprima stampa della proiezione del film per tutta la famiglia ‘L’incredibile storia di Winter il delfino 2’.

La pellicola racconta il seguito della storia del coraggioso delfino Winter, il cui salvataggio e recupero miracoloso, grazie ad un’incredibile coda protesica, lo rese il simbolo della speranza e della perseveranza per il mondo intero nel film di grande successo del 2011, ‘Dolphin Tale’.

Questa nuova avventura vede insieme ancora una volta il cast principale, guidato da Harry Connick, Jr., il vincitore Oscar Morgan Freeman (‘Million Dollar Baby’), Nathan Gamble, Cozi Zuehlsdorff, Austin Stowell, Austin Highsmith, Ashley Judd, Kris Kristofferson e, naturalmente, l’incredibile delfino Winter nel ruolo di se stesso.

Sono passati diversi anni da quando il giovane Sawyer (Nathan Gamble) e l’attenta squadra dell’Ospedale Clearwater Marine capeggiata dal Dott. Clay Haskett (Connick, Jr.), hanno salvato Winter, un giovane delfino che ha perso la coda dopo essere rimasto incastrato in una trappola per granchi. In cambio, Winter salva l’Acquario, in quanto visitatori iniziarono a fluire da tutte le parti del mondo per conoscere il coraggioso delfino, permettendo così al CMA di espandere la propria missione di Salvare, Riabilitare e Restituire alla natura animali feriti (questo il motto guida del Centro).

Purtroppo, però, la mamma adottiva di Winter, l’anziana delfina Panama, muore, lasciando Winter solo o sconsolato, incapace di interagire con chiunque, anche col proprio migliore amico Sawyer. Inoltre, tale perdita rischia di avere ulteriori ripercussioni, poiché per la regolamentazione dei diritti animali negli Stati Uniti, la USDA, Winter non può vivere da solo; infatti, i delfini sono animali sociali e per legge richiedono la compagnia di altri loro simili.

Se non riusciranno a trovare un altro delfino femmina per farle compagna, un delfino che Winter accetti, CMA perderà il suo adorato compagno fedele.

Il produttore Andrew A. Kosove spiega: “È una storia sulla perseveranza, sulla capacità di superare gli ostacoli, sulla capacità di farcela e sulla compassione. Sono tutti temi con cui è facile identificarsi e, spesso, sono proprio i valori che i genitori cercano di insegnare ai propri figli. Penso che questo sia il motivo per cui ‘L’incredibile storia di Winter il delfino’ ha funzionato, diventando non solo un film per ragazzi ma per tutta la famiglia”.

DT2-SS-00155rv2

La trama non s’infittisce solo nei film ma anche, talvolta, nella realtà, poiché proprio la sera della festa per il termine della lavorazione del film, l’Acquario ha ricevuto una telefonata che chiedeva se un delfino neonato bisognoso di cure potesse essere accolto al CMA; si temeva che il baby delfino fosse troppo giovane per sopravvivere al viaggio ma, riuscendoci, si meritò il nome di Hope (Speranza).

Harry Connick, Jr. racconta: “Erano tutti strabiliati perché Hope è adorabile, e nessuno immaginava che questa esperienza si sarebbe presto tradotta nella trama di un nuovo film”.

Infatti, qualche mese dopo aver assistito al successo ottenuto con ‘L’incredibile storia di Winter il delfino’, i filmmaker hanno iniziato a prendere in considerazione l’idea di raccontare il seguito della storia di Winter, aggiungendo il personaggio di Hope.

Il cambiamento è il tema centrale non solo della sceneggiatura, ma anche degli animali ed esseri umani. “Il tempo scorre e i cambiamenti sono inevitabili. I bambini crescono, c’è la morte e una nuova vita… Non possiamo tornare indietro nel tempo, ma solo accettare gli eventi. Questo è il senso di questo film”.

Vediamo un po’ più da vicino i personaggi principali:

d

Sawyer non è più il ragazzino timido e silenzioso del primo film. “Ora è un adolescente ed “è decisamente cresciuto”, dice Gamble. “Gli ultimi tre anni all’Acquario sono stati fantastici per lui; ha avuto uno scopo di vita e si è fatto molti amici”.

Adesso però ha ricevuto un’offerta che non si può rifiutare: trascorrere sei mesi ai Caraibi, a studiare e nuotare con i delfini selvatici. Tutti la considerano una splendida opportunità ma questo vuol dire lasciare Winter proprio quando lei ha più bisogno di lui. Non sa cosa fare”.

Nathan Gamble è un giovane attore straordinario, ha regalato una sensibilità naturale al personaggio di Sawyer. La forza del suo legame con Winter è tangibile, è un rapporto autentico.

“Mi chiedono sempre se si ricordava di me”, racconta Gamble, “e all’inizio non ne ero sicuro. Ma poi c’è stato un momento straordinario in cui stavo giocando con lei e ho fatto un piccolo cenno del capo e lei subito si è inabissata sul fondo. Ho chiesto a una delle sue addestratrici, Abby, perché si era comportata così e lei mi ha risposto: ‘Non ricordi quel segnale? Lo abbiamo usato nell’altro film anche se era tanto tempo che non lo vedeva’. Onestamente non me lo ricordavo ma così facendo Winter ha dimostrato di ricordare il mio gesto di tre anni prima. Mi sono venuti i brividi per l’emozione”, racconta sorridendo.

Cozi Zuehlsdorff, interpreta nuovamente Hazel Haskett, la volontaria del Centro più giovane e caparbia, che vuole poter dare un contributo prezioso e prendere decisioni come tutti gli altri.

DT2-06197c

Morgan Freeman torna nei panni del Dottor Cameron McCarthy, l’ingegnoso medico che crea la coda artificiale che salva la vita di Winter.

“Morgan è stato gentile ad accettare di interpretare nuovamente la parte del Dottor McCarthy”, dice Smith. “Molte idee riguardo il suo personaggio provengono da lui, persino il cappello e il papillon che indossa. È superfluo sottolineare che è un attore fenomenale e un uomo davvero molto speciale”.

 

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

Seguici!!!

Resta aggiornato seguendo la nostra pagina Facebook.

Clicca MI PIACE per non visualizzare più questo popup.