Lo swing di Ray Gelato al Blue Note di Milano

Rey-Gelato-live

Ieri sera Rey Gelato e la sua band The Giants, hanno scaldato il Blu Note di Milano per un San Valentino tra swing e allegria.

Una miscela contagiosa, spettacolare, irresistibile che ha fatto la fortuna del sassofonista e cantante inglese, da tempo amatissimo non solo in patria per la sua simpatia e la sua verve, nonché per esecuzioni musicali impeccabili. Ray Gelato è più di altri colui che ha riscoperto con successo lo spirito più disincantato di tanta musica in voga negli anni Quaranta e Cinquanta: soprattutto dal vivo, lui e la sua band trascinano il pubblico in un sorta di rito collettivo all’insegna del più sano e tonificante divertimento. Merito anche di influenze e canzoni che vanno da Nat King Cole a Frank Sinatra, da Cole Porter a Louis Prima, da Sammy Davis Jr. a Louis Jordan, senza dimenticare capisaldi della tradizione italiana, in special modo partenopea.

Nello stile e nell’estetica di Ray Gelato i riferimenti a Buscaglione, Carosone, Rabagliati e Natalino Otto sono infatti evidentissimi. Nel suo repertorio ‘Tu vuo’ fa l’americano’  va quindi a braccetto con ‘Just A Gigolo’, ‘O Marie’ con ‘Everybody Loves Somebody’, ‘Carina’ con ‘I Ain’t Got Nobody’, ‘That’s Amore’ con ‘Just One of Those Things’. Con Ray Gelato e i suoi “giganti” non c’è dunque timore di annoiarsi: d’altra parte, nel jazz arte e intrattenimento convivono in armonia da sempre.

La carriera di Ray Gelato vede all’attivo numerosi album, sia con questa formazione, sia con i romagnoli Good Fellas. Ultimo in ordine di uscita ‘Wonderful!’, lavoro che vede grande maturità dell’artista espressa con quel ritmo shuffle che lo rende favorito ad un pubblico estremamente variegato. Come sempre, non prendendosi troppo sul serio, Ray Gelato è stato  disponibile a richieste del pubblico, che vede sempre di buon occhio i grandi classici italo americani. Ray Gelato ha partecipato a numerosissime trasmissioni televisive in Italia ed ovunque nel mondo; tra le altre Maurizio Costanzo Show,  Buona Domenica, Il Boom, ed è stato ospite dei The Good Fellas per lo spettacolo dei comici Aldo Giovanni e Giacomo ‘Tel chi el Telun’.

Trasferitosi in Florida ha eseguito concerti in tutti gli Stati Uniti. Riportando la sua musica là dove è nata, Ray ha trovato tanta ammirazione ed un nuovo pubblico. Nell’anno seguente, spinto da questa nuova popolarità presso l’alta società britannica, ha suonato dal vivo al matrimonio di Sir Paul Mc Cartney, ed addirittura ad un party pubblico tenuto da Sua Maestà, La regina d’Inghilterra.

Ray Gelato & The giants si sono esibiti per tutta la settimana al Blue Note, l’ultima data è questa sera, intrattenendo un locale straripante di pubblico e di allegria, tra le note frizzanti del suo swing.

Testo e immagini di Angela Bartolo in gentile concessione

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

Seguici!!!

Resta aggiornato seguendo la nostra pagina Facebook.

Clicca MI PIACE per non visualizzare più questo popup.