Musica, Cinema, TV e Spettacolo

Lunedì 23 aprile uscirà l’album ‘Capo Verde, Terra d’amore vol. 3’

Copertina dell’album

Lunedì 23 Aprile 2012 uscirà in Italia, in molti Paesi d’Europa ed in parte dell’Africa il volume 3 di “CAPO VERDE, TERRA D’AMORE”, prodotto dalla Non-Profit Numar UN in collaborazione con Sony France e Lusafrica , su etichetta Incipit (EGEA Music).

Un progetto musicale, culturale e umanitario interamente ideato e realizzato dal produttore discografico Alberto Zeppieri, che raccoglie belle canzoni del repertorio della regina della world music CESARIA EVORA, del suo autore preferito TEOFILO CHANTRE, di TITO PARIS e di altri grandi artisti capoverdiani, “contaminati” con le riletture di eccellenti interpreti italiani ed internazionali.

Il disco contiene 12 brani creoli capoverdiani adattati in lingua italiana, più un bonus video interpretato da Cesaria Evora, scomparsa il 17.12.2011 all’età di 70 anni. Tra gli Interpreti coinvolti in questo terzo volume della trilogia troviamo: Gino Paoli, il compositore e pianista Remo AnzovinoIva Zanicchi, Fabio ConcatoMariella NavaGrazia Di Michele, Stefano Bollani e molti altri ancora, tra i quali anche nomi inconsueti per la world music, come la rock-star slovena Tinkara che condivide il brano da lei “adottato a distanza” con una icona internazionale che risponde al nome di Ian Anderson dei Jethro Tull.

Come per i due volumi precedenti, anche il netto ricavato dalla produzione di “CAPO VERDE, TERRA D’AMORE – vol. 3” sarà interamente devoluto a favore del Programma Alimentare Mondiale (WFP) delle Nazioni Unite, del quale la stessa Cesaria Evora è stata Ambasciatrice contro la Fame dal 2003.

Il progetto “Capo Verde, terra d’amore” inaugura la collana discografica “CANTATE IN ITALIANO”, affidata da EGEA Music alla direzione artistica di Alberto Zeppieri.

In contemporanea con l’uscita del nuovissimo volume 3, INCIPIT ed EGEA Music hanno provveduto a ristampare il volume 1.

 

LE CANZONI E GLI INTERPRETI DEL VOLUME 3

1. “SANTO ME” (São Tomé) – Gino Paoli e Remo Anzovino

2. “SO GIÀ” (Sodade) – Dorota Miśkiewicz e Stefano Bollani

3. “TUTTO L’AMORE DEL MONDO (Caro Papà)” (Amor di Mundo) – Grazia Di Michele

4. “OCCHI DI XANDINHA (Xandinha)” – Tito Paris

5. “MAMMA AFRICA” (Mamã África) – Karin Mensah in duetto con Dany Silva

6. “MALDAMORE” (Dor di Amor) – Tinkara e Ian Anderson

7. “PIANTO DI MAMMA TERRA” (Sina de Mamae-Terra) – Fabio Concato

8. “MARE ETERNO”
(Canção ao Mar / Mar Eterno) – Gardenia Benrós

9. “CANTO DELLE MAREE”
(Maremar) – Jerusa Barros & Cabeça Negra

10.  “ROSA” (Rosie) – Peppe Voltarelli

11. “CUORE PROFUMATO” (Miss Perfumado) – Iva Zanicchi

12. “I FIORI DI DOMANI” (Manhã Florida) – Mariella Nava in duetto con Teofilo Chantre

Bonus Video (Courtesy of WFP):  “MAR DE CANAL” – Cesaria Evora

 

 

1) “SANTO ME” (São Tomé) – Gino Paoli e Remo Anzovino
Un brano perfetto per Gino Paoli che – grazie anche all’arrangiamento e all’esecuzione del pianista e compositore contemporaneo Remo Anzovino – ha trasportato l’originaria melodia africana nelle atmosfere francesi a lui tanto care. Il libero adattamento in italiano di Zeppieri è diventato, con la penna di Paoli, una delle sue più riuscite descrizioni sul rapporto di coppia. Un piccolo gioiello, assolutamente inedito.

2) “SO GIÀ” (Sodade) – Dorota Miśkiewicz e Stefano Bollani
È la canzone che più di tutte rappresenta Cesaria e Capo Verde. Più che giustificate, pertanto, due chiavi di lettura. La bella versione “classica” di Peppino di Capri (vol. 2) è qui riletta in chiave jazz da una delle più note cantanti e compositrici polacche (già con la Evora nel brano Um Pincelada pubblicato in Polonia). L’intervento calibrato di un Bollani doc al piano, ma anche al canto (in tre lingue), dona il valore aggiunto.

3) “TUTTO L’AMORE DEL MONDO (Caro Papà)” (Amor di Mundo) – Grazia Di Michele
Questa perla di Grazia Di Michele era già a disposizione della produzione durante la fase di realizzazione del vol. 1, quando venne scelto di ripartire gli interpreti, “spalmandoli” nelle varie uscite della trilogia. Il testo ha precisi riferimenti alla figura di Sergio Endrigo ed è stato pensato come se fosse una figlia amorevole a cantarglielo. Ma può essere dedicato a qualunque genitore che viene a mancare ai suoi cari.

4) “OCCHI DI XANDINHA (Xandinha)” – Tito Paris
Un classico della canzone capoverdiana, interpretato da uno dei suoi principali portavoce. Tito Paris, che per la prima volta ha l’occasione di cantare – con risultati sorprendenti – nella nostra lingua, ce l’ha nel suo repertorio da sempre. Nell’adattamento creativo in italiano, la canzone assume una doppia valenza: il canto di un padre nei confronti della sua bambina o la dedica di un innamorato alla sua ragazza. Il brano è stato registrato a Mindelo, nello studio di Lusafrica, che abitualmente veniva utilizzato da Cesaria Evora.

5) “MAMMA AFRICA” (Mamã África) – Karin Mensah in duetto con Dany Silva
Un “classico” composto dal capoverdiano Dany Silva (lisboneta da alcuni anni), che Karin Mensah – altra capoverdiana di origine (ora residente a Verona) – aveva da sempre nelle sue corde. Zeppieri li ha fatti conoscere ed incontrare a Lisbona, dove il duetto si è potuto realizzare in una magica atmosfera. Dany Silva ha cantato in creolo capoverdiano e – per la prima volta nella sua vita – anche in italiano.

6) “MALDAMORE” (Dor di Amor) – Tinkara e Ian Anderson
Tinkara è una rock-star slovena, nata a Capodistria. Le è stato facile contaminare le onde del suo Mediterraneo con quelle dell’Atlantico sul quale si affaccia Mindelo, città di Cesaria. Tinkara – consapevole dell’ammirazione che Cize aveva nei confronti di Ian Anderson, attento ricercatore di melodie e tradizioni popolari – ha chiesto al suo amico e maestro un apporto, che il leader dei Jethro Tull ha concesso con generosità. I due flauti si fondono in una perfetta osmosi musicale di rara bellezza. Una vera chicca.

7) “PIANTO DI MAMMA TERRA” (Sina de Mamae-Terra) – Fabio Concato
Un arrangiamento essenziale e volutamente minimalista veste perfettamente la voce di Fabio Concato, affascinato dall’atmosfera di questo brano di Teofilo Chantre. L’autore della musica appare con il suo fischio, che serve quasi a stemperare una visione drammatica, comunque non catastrofica, della sorte del nostro pianeta. Un messaggio di speranza chiude la canzone, quasi a ricordare che tutto dipende da noi. Particolarmente rilevante il fatto che Fabio Concato assai raramente ha cantato in passato brani non suoi.

8) “MARE ETERNO” (Canção ao Mar / Mar Eterno) – Gardenia Benrós
La capoverdiana Gardenia Benrós è considerata la più grande interprete al mondo del repertorio del poeta e musico Eugénio Tavares, scomparso nel 1930. Gardenia vive da tempo negli Stati Uniti, ma non ha esitato un attimo ad accogliere la richiesta di cantare in italiano, per la prima volta nella sua vita, un testo inedito in musica ispirato a Zeppieri da una poesia scritta da Tavares alla fine del 1800. Una perla.

9) “CANTO DELLE MAREE” (Maremar) – Jerusa Barros & Cabeça Negra
L’esordiente di razza di questo terzo volume (dopo Giua nel primo e Mimì De Maio nel secondo) è la capoverdiana di origine, palermitana di adozione, Jerusa Barros. Con il suo gruppo di fidati musicisti, la Barros ha rivisitato una bella canzone di Mario Lucio Sousa, attuale Ministro della Cultura della Repubblica di Capo Verde, dandone una rilettura molto delicata. Facile prevedere per Jerusa & band un roseo futuro.

10)  “ROSA” (Rosie) – Peppe Voltarelli
Il vincitore della Targa Tenco 2010 per opere dialettali, il calabrese Peppe Voltarelli, si è affidato ai fratelli Calabrese (produttori e collaboratori di Marco Mengoni, Giorgia, Pino Daniele ecc.) per un arrangiamento in chiave jazz di una bella canzone che Cesaria aveva incluso in “Rogamar”. La versione cantata dall’ex leader de “Il parto delle nuvole pesanti” presenta inediti spunti melodici, molto apprezzati dallo staff.

11) “CUORE PROFUMATO” (Miss Perfumado) – Iva Zanicchi
Per rendere al meglio un brano così importante nella carriera di Cesaria, che molti avevano soprannominato proprio “Miss Perfumado”, ci voleva un’interprete della sua esperienza e del suo calibro. La Zanicchi, unica donna ad avere vinto tre volte il festival di Sanremo ed una delle prime a portare la canzone italiana all’estero, si è calata perfettamente nella parte, rendendo fresca ed attuale la canzone.

12) “I FIORI DI DOMANI” (Manhã Florida) – Mariella Nava in duetto con Teofilo Chantre
I fiori di domani sono i nostri bambini, la nostra speranza per un futuro migliore. Questa canzone è come un sorriso e chi meglio di Mariella Nava poteva sorridere così? Il suo duetto con Chantre, autore originario, è impreziosito da due cori di bambini: uno (in creolo capoverdiano) è composto da bambini di una scuola francese, l’altro è il coro “Artemia” di Torviscosa (Ud), che già ha collaborato con Elisa.
Il Bonus Video in chiusura è il brano “MAR DE CANAL”, nell’interpretazione della grande Cesaria Evora.

È questo il suo saluto finale alla trilogia, proprio attraverso il video che la stessa Evora aveva donato al World Food Programme (WFP) dell’ONU, del quale era Ambasciatrice mondiale contro la fame dal 2003.

Davvero imponente lo staff messo in pista da Alberto Zeppieri e da lui coordinato per la realizzazione del terzo volume dell’opera: ben 291 (duecentonovantuno) professionisti hanno messo a disposizione le proprie capacità tecniche e personali, dando ognuno il meglio di sé stesso per un obiettivo comune: un progetto culturale con nobili finalità umanitarie, che possa lasciare un segno e dare un aiuto concreto. Anche in questo caso a favore del World Food Programme (WFP), braccio umanitario dell’ONU.

 

Vediamo i numeri nel dettaglio:

19       Interpreti

15       Autori-Compositori

16       Produttori Artistici-Esecutivi

14       Arrangiatori

103     Musicisti-Coristi

17       Studi di Registrazione-Mixaggio-Mastering

20       Ingegneri del suono

26       Fotografi

53       Collaboratori-Staff

8          Traduttori e responsabili rapporti internazionali

 

Ogni Interprete, ogni Artista, ogni Arrangiatore, ogni Produttore è stato messo nelle condizioni di lavorare alla realizzazione della canzone prescelta nel massimo comfort, scegliendo con assoluta autonomia dove e con chi collaborare: con quale staff, in quale studio ed in quale città, con quali musicisti e con quali tempistiche, con la sola raccomandazione di ottimizzare le risorse, per portare alla raccolta a favore del Programma Alimentare Mondiale delle Nazioni Unite (WFP) il miglior risultato possibile.


Si è lavorato a Parigi, Lisbona, Lubiana, Varsavia, Boston, Milano, Roma, Palermo, Genova, Pordenone, Verona, Udine e – naturalmente – a Mindelo (isola di São Vicente – Capo Verde), la città di Cesaria Evora.

Siamo anche su Google Edicola! Leggi il nostro blog sul tuo mobile, clicca sul banner
Google Play store page

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

SEGUICI!

Resta aggiornato seguendo la nostra pagina Facebook.

Clicca MI PIACE per non visualizzare più questo popup.