50 anni di Mani Tese con Elio ed il pianista Roberto Prosseda

Un grande concerto con l’eclettico Elio per celebrare un anniversario importante: mezzo secolo di cooperazione e giustizia nel mondo. È questo l’evento promosso da Mani Tese, storica ONG che dal 1964 opera per combattere la fame e gli squilibri tra Nord e Sud e tra i centri e le periferie del mondo, che si terrà martedì 19 maggio presso il Conservatorio di Milano – Sala Verdi, alle ore 21.00.

Elio si esibirà in occasione del 50° compleanno di Mani Tese insieme al pianista Roberto Prosseda, portando sul palco del Conservatorio lo spettacolo Bianchi, Rossini e Verdi – Omaggio al canto tricolore, suggestivo recital che propone un viaggio originale, divertente e raffinato nella storia della musica classica italiana e non solo, da Rossini a Mozart, alle canzoni del compositore contemporaneo Luca Lombardi. Lo show vedrà Elio interpretare Don Giovanni e il Barbiere di Siviglia, così come odi musicali alla zanzara, al criceto e al moscerino.

Gli utili della serata saranno destinati ai progetti di cooperazione e sviluppo di Mani Tese, in particolare quelli a favore della Sovranità Alimentare in Sud Sudan, Benin e Burkina Faso, Paesi africani tra i più poveri al mondo, con l’obiettivo di sostenere lo sviluppo agricolo nelle aree rurali, settore chiave per la sicurezza alimentare e il futuro di questi popoli.

Un appuntamento con la grande musica d’autore, quindi, ma anche e soprattutto una preziosa occasione per sostenere e diffondere ancora di più i valori e l’operato di Mani Tese, che dall’avvio nel 1965 del suo primo progetto di cooperazione internazionale in Bangladesh, dove a Nijpara fu costruita una scuola per un valore di 200.000 lire, ha coinvolto oltre 100 mila volontari e ha aiutato circa 7 milioni di persone in difficoltà, in Italia e nel mondo.

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

Potrebbe piacerti anche Altri dell'autore