Musica, Cinema, TV e Spettacolo

Michele Bravi a Sanremo 2017 con Il Diario Degli Errori – testo

Michele Bravi è in gara al 67° Festival di Sanremo con il brano Il Diario Degli Errori. Si tratta del debutto del giovane cantante vincitore di X Factor alla kermesse canora sanremese. La canzone è una ballata elettronico molto delicata che racconta di come gli sbagli in amore possono diventare il fulcro narrativo di un diario.

Michele Bravi a Sanremo 2017 con Il Diario Degli Errori

Il Diario Degli Errori è la canzone scelta da Michele Bravi per il suo esordio a Sanremo 2017 ed è scritta da Alfredo Rapetti Mogol (figlio di Mogol), mentre la musica è di Federica Abbate e Giuseppe Anastasi  Il brano sarà incluso nel prossimo album di inediti del giovane talento emerso da X Factor, dal titolo Anime Di Carta. Il disco verrà pubblicato su etichetta Universal Music Italia venerdì 24 febbraio prossimo. 

Il Festival di Sanremo 2017 si terrà dal 7 all’11 febbraio condotto dal direttore artistico Carlo Conti e Maria De Filippi. Saranno in gara 22 Campioni ce si sfideranno durante le cinque serate, di cui una dedicata alle Cover della musica italiana. Saranno invece 8 le Nuove Proposte che gareggeranno nella sezione dedicata agli artisti emergenti.

Michele Bravi: testo di Il Diario Degli Errori

Ho lasciato troppi segni
Sulla pelle già strappata
Non c’è niente che si insegni prima
Che non l’hai provata
Sono andato sempre dritto come un treno
Ho cercato nel conflitto
La parvenza di un sentiero
Ho sempre fatto tutto in un modo solo mio
E non ho mai detto resta se potevo dire addio
Poche volte ho dato ascolto a chi dovevo dare retta
Ma non ne ho tenuto conto
Ho sempre avuto troppa fretta
Almeno tu rimani fuori
Dal mio diario degli errori
Da tutte le mie contraddizioni
Da tutti i torti e le ragioni
Dalle paure che convivono con me
Dalle parole di un discorso inutile
Almeno tu rimani fuori
Dal mio diario degli errori
Ho giocato con il fuoco
E qualcuna l’ho anche vinta
Ma ci è mancato poco
Mi giocassi anche la vita
Ho lasciato troppe volte
La mia impronta sopra il letto
Senza preoccuparmi troppo
Di cosa prima avevo detto
Ho guardato nell’abisso di un mattino senza alba
Senza avere un punto fisso
O qualcuno che ti salva
Almeno tu rimani fuori
Dal mio diario degli errori
Da tutte le mie contraddizioni
Da tutte le mie imperfezioni
Dalle paure che convivono con me
Dalle parole di un discorso inutile
Almeno tu rimani fuori
Dal mio diario degli errori
Almeno tu
Almeno tu
Almeno tu rimani fuori
Dal mio diario degli errori

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

Seguici!!!

Resta aggiornato seguendo la nostra pagina Facebook.

Clicca MI PIACE per non visualizzare più questo popup.