Mirabilandia inaugura il Divertical

Da oggi sabato 16 giugno alle ore 12, Mirabilandia completa il suo tris d’assi del brivido con il taglio del nastro di Divertical, la grande novità del 2012. Dopo il mastodontico Katun e il coaster a lancio magnetico iSpeed, il più grande parco italiano presenta “Sua Altezza, il più alto water coaster del mondo”.

Divertical, infatti, vanta una partenza a 60 metri di altezza ed una velocità di punta di 110 km orari per una durata di oltre 2 minuti e mezzo, fra tuffi mozzafiato in un percorso ricco di curve, salti e “aquaplaning”, ossia l’arrivo in planata del vagone su una piscina d’acqua.

In poche parole una nuova tipologia di coaster, ambientato nel mondo delle corse di OffShore (gare in alto mare di motoscafi che sfrecciano a elevate velocità) mischiate a quelle della Formula 1, che unisce il brivido della velocità di Katun, le evoluzioni di iSpeed e la divertente discesa in acqua di Niagara, attrazione già con qualche anno alle spalle, ma sempre di punta a Mirabilandia.

La cerimonia di inaugurazione ha visto la partecipazione del cast artistico di Mirabilandia e di alcuni ospiti che hanno intrattenuto il pubblico composto dagli addetti stampa e da alcuni visitatori del parco che, per l’occasione, avevano prenotato uno dei primi viaggi di Divertical.

Il corpo di ballo di Mirabilandia ha eseguito alcune coreografie ispirate alla verticalizzazione e all’altezza in onore del Divertical. Poi il gruppo di Roma ‘Parkour’ si è esibito nell’omonima disciplina con evoluzioni mozzafiato; era presente anche Stefano Scarpa,  vincitore di Italia’s Got Talent 2012, che ha presentato le sue straordinarie acrobazie al palo cinese.

Il momento clou della giornata, è stata l’inaugurazione di Divertical alla presenza della dirigenza del Parco e dei rappresentanti istituzionali dell’Emilia Romagna e di Ravenna.

“Che dire una grande giornata, – spiega il Direttore Generale di Mirabilandia Riccardo Capo – inauguriamo Divertical, Water Coaster numero uno al mondo. Mi hanno insegnato che qui in Romagna vicino al cuore c’è anche un motore, così abbiamo pensato di ispirarci al mondo degli Off Shore, siamo vicini a I-Speed questo è sicuramente l’angolo dei motori e per cui questa è stata la tematizzazione di questa attrazione. L’interesse per Divertical è arrivato anche dagli Stati Uniti, tutti ci chiedono informazioni perché è la numero uno al mondo per l’altezza, 60 metri di lift con velocità che arriva a 110 all’ora, poi coaster e si conclude un tuffo finale in acqua. Questo è il motivo per cui questa attrazione è la prima del suo genere.”

Sicuramente in un momento di crisi economica molto grave come quello che l’Italia sta vivendo ora, la spesa di 20 milioni per un’attrazione attira l’attenzione del pubblico e delle istituzioni.

“Il grande evento di oggi – afferma Liliana Zanetti Presidente dell’ATP (Azienda di Promozione Turistica) Emilia Romagna – è che dobbiamo sottolineare il fatto che in questo momento di criticità ci siano imprenditori in questa regione che credono nel futuro, investono per il futuro. Credo che sia di grande importanza, perché è vero viviamo in un momento di criticità economica, però nella regione Emilia Romagna il sistema turistico, così com’è impostato, in un rapporto continuo tra pubblico e privato permette anche di superare con professionalità degli impèrenditori privati, saggezza dei nostri amministratori questo periodo di criticità. La regione Emilia Romagna lo sta dimostrando e siamo qui oggi per l’evento dell’inaugurazione della grande attrazione, ma anche per l’evento che ho sottolineato adesso.”

Divertical è stato quindi inaugurato dal taglio del nastro dal Direttore Generale Riccardo Capo, il quale successivamente, insieme ad alcuni fortunati, ha effettuato il primo viaggio del water coaster.

Interessante è stata l’iniziativa di Mirabilandia, che ha permesso agli stessi fan del parco di poter personalizzare le imbarcazioni che sfrecceranno sulla nuova attrazione grazie al contest online “Disegna Divertical”. Le 3 migliori personalizzazioni, scelte dalla commissione tecnica del Parco tra gli oltre 3.000 progetti ricevuti, sono state realizzate da Stefania Farri di Roma, Luca Galassi di Modena e Ilaria Della Bartola di Pisa che, oltre alla soddisfazione di vedere realizzate le proprie opere, sono stati invitati alla cerimonia di inaugurazione. Inoltre una delle 11 imbarcazioni totali di Divertical porta il numero 58 ed è stata dedicata al campione romagnolo di motociclismo Marco Simoncelli, scomparso lo scorso ottobre.

Sfoglia l’esclusiva Gallery fotografica di Divertical fatta direttamente da Cube Magazine

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

Potrebbe piacerti anche Altri dell'autore

Seguici!!!

Resta aggiornato seguendo la nostra pagina Facebook.

Clicca MI PIACE per non visualizzare più questo popup.