Nebbia in Agosto: trama e recensione, al cinema dal 12 gennaio

Nebbia in Agosto è nei cinema da giovedì 12 gennaio 2017. Diretto da Kai Wessel vede tra gli interpreti Sebastian Koch, Frtizi Haberlandt, Henriette Confurius e Ivo Pietzcker. Il film è ispirato all’omonimo romanzo di Robert Domes e racconta una vicenda veramente accaduta. Di seguito trama, recensione e trailer del film.

Nebbia in Agosto: trama

Siamo all’inizio anni 40 in Germania. Un ragazzino di 13 anni, Ernst Lossa, figlio di un commesso viaggiatore, rimane orfano di madre e passa da un istituto all’altro. Nonostante la sua intelligenza brillante, è un soggetto difficile e disadattato. Le case e i riformatori nei quali ha vissuto l’hanno giudicato ineducabile a causa della sua natura ribelle, e così viene ricoverato in un ospedale psichiatrico. Qui però si accorge che alcuni internati vengono uccisi sotto la supervisione del medico capo nazista Veithausen Faltlhauser (Sebastian Koch). Ernst vuole reagire a questa situazione cercando di opporsi in ogni modo aiutando anche gli pazienti.Ma Ernst è in grave pericolo perché il suo nome potrebbe essere nell’elenco dei bambini che devono morire. Infatti le infermiere, tra cui “l’angelo della morte” Pauline Kneissler (Henriette Confurius), dispensano del veleno nelle bevande che danno ai bambini oppure distribuiscono cibo privato di sostanze nutritive per una cottura eccessiva. Il ragazzino comincia anche a pianificare la fuga da quell’orrore insieme a Nandl di cui si è innamorato e..

Nebbia in Agosto: recensione

Diretto da Kai Wessel e basato su una sceneggiatura di Holger Karsten Schmidt, Nebbia in agosto è ispirato all’opera omonima di Robert Domes. Il film è di ottima fattura molto equilibrato nella rappresentazione dell’applicazione del programma di eutanasia nazista in un ospedale psichiatrico. L’interpretazione degli attori è di grande livello in particolare per Sebastian Koch che è riuscito a rappresentare in maniera molto intensa e persino umana la figura del medico psichiatra. Anche il giovane attore Ivo Pietzcker ha dimostrato ottime qualità espressive e interpretative. Un notevole contributo a far emergere i crimini alla base del programma di eutanasia nazista è stato fornito dal Professor Michael von Cranach, direttore della Clinica Psichiatrica Kaufbeuren dal 1980 al 2006, che  è stato il consulente storico della produzione.

Il film è un commovente dramma sui raccapriccianti eventi del periodo nazista tra cui il programma di eutanasia denominato Aktion T4, riservato a malattie genetiche inguaribili definite “vite indegne di essere vissute”. Oltre 200.000 persone furono assassinate nelle cliniche psichiatriche tedesche tra il 1939 e il 1944, un capitolo della storia tedesca che è stato cancellato dalla cultura commemorativa per un lungo periodo di tempo. Il film racconta la storia di un ragazzino di 13 anni, Ernst Lossa ricoverato nell’ospedale psichiatrico gestito dal dottor Veithausen Faltlhauser dove viene “eugenizzato” all’età di 14. Nella realtà il dott. nazista Veithausen Faltlhauser faceva parte della gestione di un programma nazista eutanasia (Aktion T4) riservato a malattie genetiche inguaribili definite “vite indegne di essere vissute”. Il Dr. Valentin Faltlhauser (Sebastian Koch) fu giudicato responsabile dell’eugenizzazione di almeno 1.200 soggetti. Il vero Ernst Lossa venne eliminato dai nazisti con una iniezione letale nell’agosto del 1944. Il Dr. Faltlhauser fu condannato al carcere dopo la guerra e poi amnistiato nel 1954, mentre la sua infermiera, responsabile di almeno 200 soppressioni, dopo pochi anni di carcere, riprese a fare l’infermiera con i bambini.

Nebbia in agosto ha ottenuto diversi riconoscimenti come il Bavarian Film Award per Kai Wessel (Best Director), il German Cinema Award for Peace – The Bridge, il Premio CGS e il 2 ° più votato della 46° edizione del Giffoni Film Festival, il Günter Rohrbach Film Award per il miglior attore protagonista a Sebastian Koch e il Saarländischer Rundfunk Award per per l’attore protagonista Ivo Pietzcker.

Nebbia in Agosto: trailer

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

Potrebbe piacerti anche Altri dell'autore