Nesli e Alice Paba a Sanremo 2017 con Do Retta A Te – testo

Nesli e Alice Paba, la vincitrice di The Voice Of Italy 2016 per il team Dolcenera, sono in gara in coppia al 67° Festival di Sanremo con il brano Do Retta A Te. Per il cantautore marchigiano è la seconda partecipazione alla kermesse canora, mentre per la giovane Alice Paba si tratta ovviamente del debutto.

Nesli e Alice Paba  a Sanremo 2017 con Do Retta A Te

Do Retta A Te è una bella canzone d’amore scritta da Brando con la collaborazione dello stesso Nesli che la presenterà in duetto con Alice Paba al prossimo Festival di Sanremo 2017. La base musicale del brano si fonda sul timbro tipico di Nesli, mentre il ritornello si apre ad uno stile che sembra rifarsi a duetti sanremesi del passato eseguito dalla brava Alice Paba. Nella settimana di Sanremo verrà ristampato, con l’aggiunta di alcuni brani inediti, l’ultimo album di Nesli intitolato Kill Karma. La giovane vincitrice di The Voice Of Italy 2016 pubblicherà invece il suo primo album intitolato Se Fossi Un Angelo il 10 febbraio per l’etichetta Universal Music Italia.

Il Festival di Sanremo 2017 si terrà dal 7 all’11 febbraio condotto dal direttore artistico Carlo Conti e Maria De Filippi. Saranno in gara 22 Campioni ce si sfideranno durante le cinque serate, di cui una dedicata alle Cover della musica italiana. Saranno invece 8 le Nuove Proposte che gareggeranno nella sezione dedicata agli artisti emergenti.

Nesli e Alice Paba: testo di Do Retta A Te

Do retta al tuo cuore, ti lascerò andare
Ma poi non tornare perché fa più male
Do retta al cammino, restarti vicino
O correre lontano andando verso il mio destino
Do retta al tempo che tutto lava
Che fa sbiadire quanto mi amava
Quanto mi odiava, do retta a questo
Alla prigione che ogni giorno costruisco
Senza catene addosso è solo il bene che ora posso esprimere
E ridere perché ho imparato solo adesso a vivere
Tu se questo è il senso lo sai tu
Quello che cerco non c’è più
Restare uniti oppure persi in questa vita e ricomincia quando è già finita
Tu dicevi non ci penso più
Volevi il cielo sempre blu
La notte è lunga un giorno e io non torno mai, do retta ai guai che mi hai dato tu
Do retta a mio padre che dice di andare e di stare attento alle donne perché ti fanno cambiare
Do retta al mondo e al solo credo che ci governa come impazziti
Senza catene addosso è solo il bene che ora posso esprimere e ridere perché ho imparato solo adesso a vivere
Tu se questo è il senso lo sai tu
Quello che cerco non c’è più
Restare uniti oppure persi in questa vita e ricomincia quando è già finita
Tu dicevi non ci penso più
Volevi il cielo sempre blu
La notte è lunga un giorno e io non torno mai, do retta ai guai che mi hai dato tu
Persa in tutte le strade che portano sempre in un posto
Come le persone si incontrano e vanno all’opposto
Come le persone si incontrano e vanno all’opposto e vanno all’opposto
Tu dicevi non ci penso più
Volevi il cielo sempre blu
La notte è lunga un giorno e io non torno mai, do retta ai guai che mi hai dato tu

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

Potrebbe piacerti anche Altri dell'autore