Musica, Cinema, TV e Spettacolo

Nicole Mitchell: prima europea per il concerto Natale dell’aperitivo al Teatro Manzoni

Nicole Mitchell – foto a cura di Angela Bartolo

Aperitivo in Concerto ha presentato, in prima europea, il nuovo, appassionante lavoro della straordinaria flautista e compositrice Nicole Mitchell:
‘When Life’s Doors Open’, affascinante ritratto della vita di oggi al femminile e che l’autrice ha voluto rileggere alla luce delle prossime festività natalizie, coniugando la tradizione popolare africano-americana con i temi più attuali della nostra modernità.

“Tre donne che simboleggiano la saggezza, la scoperta e la lotta”.

Così la flautista Nicole Mitchell presenta le tre vocalist che l’hanno accompagnata al Manzoni per il nuovo progetto ‘When Life’s Doors Open’, un live costruito intorno alle personalità artistiche di Jamika Ajalon, Fay Victor, Kiran Ahluwalia e al valore di un gruppo di jazzisti newyorkesi. La Mitchell è “una delle poche donne” in molti contesti:

«Il jazz è ancora un mondo maschile, cantanti a parte; dopo molti anni da compositrice e flautista so che devi avere idee migliori e il doppio di grinta e volontà rispetto ai miei colleghi».

Il nuovo show è dedicato a un tema universale:

«Il percorso che ognuno di noi fa o vorrebbe fare per realizzare i propri sogni». Qui entra in gioco il trio di vocalist: «È per l’idea alla base della mia musica che il ruolo di Jamika, Fay e Kiran è così importante: sono tre aspetti diversi degli ideali e delle vocazioni di noi donne, dalla riflessione all’azione».

La Mitchell, flautista, cantante ha una forte consapevolezza sociale e politica:

«So che in Europa le donne stanno lottando contro il femminicidio e mi unisco alla battaglia civile con il mio concerto».

Pensata come una suite e presentata pochi mesi fa al club Roulette di Brooklyn, ‘When Life’s Doors Open‘ è il punto di vista di una donna che guarda al mondo da artista ma senza perdere di vista la realtà quotidiana. Dalle idee alla musica, in scena con la leader ottimi strumentisti, come il chitarrista Martin Sewell e anche un tocco d’innovazione, affidato alla dj Val-Inc e un accenno classico con il corno francese di Vincent Chancey. Il live ha dato spazio anche alla «spoken word» (recitazione fra poesia e performance) di Jamika Ajalon.

Un progetto complesso, da cui è scaturito un concerto intenso e impegnativo, in cui i vari generi musicali si sono integrati all’improvvisazione permettendo al jazz di diventare la un unico straordinario “collante”.

‘When Life’s Doors Open‘, nel rispetto della migliore trazione jazz, con uno sguardo rivolto al futuro e un’attenzione particolare per l’universo femminile, fino a qualche anno fa sarebbe stato impensabile che sul palco ci fossero cinque donne su un gruppo formato da otto elementi.
Innovazione e tradizione che hanno riempito il Teatro Manzoni per il concerto di ‘Natale’.
insegnamento ed innovazione sono parate integrante della sua vita e del suo lavoro.

Immagini e testo in gentile concessione di Angela Bartolo

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

Seguici!!!

Resta aggiornato seguendo la nostra pagina Facebook.

Clicca MI PIACE per non visualizzare più questo popup.