Nino D’Angelo: concerto al San Paolo per il suo compleanno

Nino D'Angelo ha festeggiato i suoi 60 anni il 24 giugno 2017 con un concerto allo stadio San Paolo di Napoli. Leggi il racconto

Nino D’Angelo ha festeggiato ieri, sabato 24 giugno 2017, i suoi 60 anni con un grande un concerto allo stadio San Paolo di Napoli. Il noto cantautore partenopeo ha affermato in una intervista ad una radio locale (Radio Marte) poco prima del concerto:

Quando vado a vedere il Napoli o quando canto a Napoli sono sempre molto emozionato. Ho cantato al San Carlo, a Wimbledon, negli Stati Uniti, praticamente ho cantato ovunque nel mondo, ma a sessant’anni dovevo farmi questo regalo di cantare al San Paolo: era un sogno potermi esibire davanti alla Curva B

Nino D’Angelo: il racconto del concerto al San Paolo

Grande entusiasmo al San Paolo sabato sera 24 giugno 2017 per il live Nino D’Angelo 6.0. Un concerto per festeggiare il 60mo compleanno dell’ex caschetto biondo. Davanti a 15.000 fan in delirio Nino ha iniziato con le note di Ventuno e Trenta. A presentare il concerto è stato Gianni Simioli intervenuto dopo una serie di videoauguri trasmessi sul megaschermo: Lino Banfi, Massino Ranieri, Peppino Di Capri, Cristina Donadio e anche il sindaco di Napoli Luigi de Magistris che però ha suscitato fischi e grida. Nino è parso molto colpito dall’affetto del suo pubblico che gli ha riservato cori da stadio. Mentre in cielo salgono palloni azzurri, Nino D’Angelo ha ringraziato dicendo «Grazie popolo delle mie canzoni, grazie Napoli, grazie stadio che mi ha visto bambino».

Continua la musica con la canzone ‘O Schiavo e ‘o Re, mentre sventolano i tanti striscioni a lui dedicati. Poi D’Angelo stupisce elencando a memoria la formazione del Napoli di Altafini, del Napoli di una volta che faceva soffrire mentre oggi «basta un rinforzo e l’anno prossimo scassiamo tutto». Come un fiume in piena arrivano le canzoni dell’epoca del caschetto d’oro con Batticuore, Fotoromanzo, Brava gente, insieme a Franco Ricciardi (con la maglia del Napoli) e Luchè che rappa Into ‘o rione. Sale sul palco Sal Da Vinci per duettare sulle note di Voglio penza’ a te.  Poi ecco la volta di Sotto ‘e stelle, Pe me tu si’ e Maledetto treno. Intanto sul megaschermo scorrono le immagini dei film girati da D’Angelo negli anni ’80. Il concerto è stato registrato sotto la regia di Toni D’Angelo (il figlio di Nino).

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

Potrebbe piacerti anche Altri dell'autore

Seguici!!!

Resta aggiornato seguendo la nostra pagina Facebook.

Clicca MI PIACE per non visualizzare più questo popup.