Musica, Cinema, TV e Spettacolo

Noel Gallagher infiamma l’Atlantico, e questa sera..

 

Non è certamente facile vedere l’Atlantico Live così pieno, solo quando i grandi ospiti calcano il suo palcoscenico, e questa sera si parlava addirittura di sold out.
Noel Gallagher ha dimostrato di amare il nostro Paese, regalandogli un altra, indimenticabile performance, dopo la parentesi dell’ottobre scorso, quando il musicista inglese si esibì di fronte al pubblico milanese per presentare il suo primo lavoro solista “Noel Gallagher’s High Flying Birds“.

Se il fratello Liam, dopo lo scioglimento degli Oasis, ha deciso di eliminare totalmente dal repertorio i successi della ex band, Noel non ci sta e porta nei suoi concerti anche alcune canzoni dello storico repertorio, da “Whatever” a “Don’t Look Back in Anger”, fino a “Wonderwall“.
Sul palco si posiziona la sua High Flying Birds band, formata da musicisti di tutto rispetto: Mike Rowe alle tastiere, Russell Pritchard alla chitarra, Tim Smith al basso e Jeremy Stacey, in un look che faceva molto “Arancia Meccanica”, alla batteria.

Ed il concerto inizia così, puntuale alle 21, con “(It’s good) to be free”, un inno alla libertà. Comincia poi la full immersion nelle canzoni dell’album solista, seguono “Dream” e “Everybody’s on The Run”, ed il singolo “The Death of You and Me” che il pubblico ha cantato in coro.
C’è grande intensità quando Noel, in un look total black, interpreta “Supersonic”, successo che portò lui e l’allora suo gruppo, gli Oasis, sulla cima dell’Olimpo della musica.

Noel ha eseguito 20 pezzi, per un totale di un’ora e mezza di musica, senza pause, dispensando sorrisi per il suo pubblico, ma mai andando oltre il “Grazie” e l’annuncio di qualche titolo… ma si sa, Noel non è conosciuto per la sua loquacità, ci pensa la sua musica a parlare per lui.
Noel alterna pezzi tratti dal suo ultimo album a pezzi storici degli Oasis, che il pubblico apprezza sempre e comunque, cantando con lui in coro “Whatever“, “Little By Little”, “The Importance of Being Idle” ed ovviamente chiudendo con “Don’t look Back in Anger“, seguita da un “Grazie Until the next Time”.

E questa sera, dalle ore 18.00, si replica a Milano, per uno show esclusivo organizzato da Virgin Radio presso la Salumeria della Musica, evento a cui avranno accesso solamente 150 fortunatissimi fans, ma che tutti possiamo ascoltare in diretta streaming attraverso il sito ufficiale della radio (http://www.virginradio.it). Da domani, 15 Marzo, il network radiofonico metterà a disposizione sul sito del materiale esclusivo, quali fotografie, backstage e quant’altro. Sicuramente da non perdere.

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

Seguici!!!

Resta aggiornato seguendo la nostra pagina Facebook.

Clicca MI PIACE per non visualizzare più questo popup.