Musica, Cinema, TV e Spettacolo

Premio Strega 2017: vince Paolo Cognetti con il romanzo Le Otto Montagne

Il romanzo Le Otto Montagne di Paolo Cognetti si è aggiudicato il Premio Strega 2017. Scopri i libri che hanno conquistato il podio

Il romanzo Le Otto Montagne di Paolo Cognetti  si è aggiudicato il Premio Strega 2017 giunto alla 71^ edizione, svoltosi ieri a sera a Villa Giulia, a Roma.

Premio Strega 2017: la nuova giuria allargata

La formazione di giudici è stata modificata per questa edizione ampliando numero e tipologia dei giudici raggiungendo i 660 giudici totali. La nuova giuria era formata, oltre ai 400 Amici della Domenica ed ai 40 lettori forti selezionati dalle librerie indipendenti italiane associate all’ALI, 200 intellettuali e studiosi italiani e stranieri scelti da 20 istituti italiani di cultura all’estero e 20 voti collettivi espressi da scuole, università e biblioteche.

Premio Strega 2017: il vincitore

Paolo Cognetti  ha vinto con 208 voti la 71^ edizione del Premio Strega con il suo romanzo Le Otto Montagne  (Einaudi), un libro che racconta la storia di un’amicizia tra un ragazzo nato in montagna e un coetaneo di città e del rapporto con i loro padri. Cognetti  scrive  con un linguaggio minimale e con uno stile che non dà spazio ad artifici e compiacimenti letterari che permette ad ogni lettore di potersi riconoscere nei personaggi e nelle loro vicende. Cognetti ha conquistato anche la giuria dei giovani che gli ha assegnato il Premio Strega Giovani ed ha vinto anche la prima edizione del Premio Strega Off  ottenendo il 57% dei voti di riviste, blog letterari e pubblico presente al Giardino Monk a Roma. Il vincitore in una intervista a Rainews24 ha dichiarato:

Premio dedicato alle montagne. Sono montagne che ci appartengono e abbiamo dimenticato. Questa vittoria la dedico proprio alla montagna che è un mondo abbandonato, dimenticato e distrutto. Io mi sono votato a cercare di raccontarla, a fare il portavoce, a cercare di fare il tramite tra la montagna e la pianura e la città. Attorno a questo libro si sono raccolte tante forze diverse, dai lettori agli intellettuali. E il libro è arrivato a 100 mila copie e siamo tradotti in 33 paesi all’estero. Diventerà anche un film. Mi ricordo Pavese, Ginzburg, Morante e un sacco di maestri che hanno vinto questo premio e mi sento piccolissimo in confronto, e mi sento un’enorme responsabilità sulle spalle per cercare di essere degno di far parte di questa storia e di dire delle cose buone per i lettori.

Premio Strega 2017: il podio

Dopo il primo posto di Paolo Cognetti, sul secondo gradino di questo podio virtuale del libro è salita Teresa Ciabatti con il libro intitolato La più amata (Mondadori)nonostante fosse data per superfavorita fin dalla candidatura. Wanda Marasco, che è alla sua seconda partecipazione al Premio Strega, è arrivata terza (87 voti) con il libro La compagnia delle anime ferite. Al quarto posto è arrivato Matteo Nucci con E’ giusto obbedire alla notte (Ponte alla Grazie), 79 voti, mentre è arrivato quinto Alberto Rollo con Un’educazione milanese (Manni), 52 voti.

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

Seguici!!!

Resta aggiornato seguendo la nostra pagina Facebook.

Clicca MI PIACE per non visualizzare più questo popup.