Musica, Cinema, TV e Spettacolo

Il tributo a Prince di colleghi, amici e artisti

Ieri il mondo della musica internazionale ha perso una delle sue stelle più luminose. Con Prince se è andato un genio della musica pop, un innovatore che ha dominato la scena negli anni ’80 e ’90 e che ha inesorabilmente influenzato le generazioni a venire.

Prince: ancora incerte le cause della morte

Trovato morto nell’ascensore del suo studio di registrazione all’età di 57 anni, i motivi del decesso non sono ancora stati chiariti. Pare che, a detta del sito TMZ, una settimana fa l’aereo su cui viaggiava Prince è stato costretto ad un atterraggio di emergenza a Moline, Illinois, per permettere il ricovero d’urgenza della popstar a seguito di un’overdose di oppiacei. L’artista sarebbe dovuto rimanere in ospedale, ma la mancanza di una stanza singola ha portato il suo enturage a rilasciarlo. Solo qualche giorno prima, durante una festa Prince ha detto ai suoi fan una frase che ora risulta premonitrice: “aspettate qualche giorno prima di dire le vostre preghiere”. Per sapere qualcosa di più sulla morte di Prince, bisognerà aspettare domani 23 aprile quando verrà disposta l’autopsia, ma per i risultati tossicologici potrebbero volerci mesi.

Il tributo a Prince dal mondo dello spettacolo

Ad ogni modo, la morte di questo grandissimo artista ha scosso amici e colleghi del mondo dello spettacolo che hanno espresso sul web il proprio cordoglio per questa terribile e improvvisa scomparsa. Ci sono stati già anche alcuni tributi, oltre ovviamente a quelli dei fan che per tutta la notte hanno invaso Minneapolis nel Minnesota, città natale di Prince. Aretha Franklin, in un’intervista a MSNBC ha affermato che “Prince era davvero un individuo unico che era dentro alla musica al massimo. È stato un vero sperimentatore e dico per certo che era uno di quegli artisti che vanno in studio di registrazione e ci restano.. avrebbe dormito in studio”.

A seguito della notizia della morte di Prince, alcuni artisti che ieri sera erano in concerto hanno reso omaggio alla popstar. I Mumford and Sons durante il loro live a St Paul, Minnesota, hanno eseguito la cover di Nothing Compares 2 U. I The 1975, che erano in tour a Santa Barbara in California, hanno celebrato Prince proiettando la sua imagine nei ledwall dietro di loro, mentre Mariah Carey ieri sera era in concerto a Parigi ha intonato u’intensa One Sweet Day.

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

Seguici!!!

Resta aggiornato seguendo la nostra pagina Facebook.

Clicca MI PIACE per non visualizzare più questo popup.