Questa sera il ‘Sotto Bombardamento Tour’ di Ligabue approda in Piazza del Plebiscito

Dopo il successo dei primi quattro concerti di ‘Sotto Bombardamento 2012 – Rock In’ (prodotti e organizzati da Riservarossa e F&P Group), a Londra, Locarno, Cividale del Friuli (Udine) e Taormina (Messina), questa sera, 20 luglio, Ligabue concluderà questo speciale “giro di live” nella cornice di Piazza Plebiscito a Napoli con un concerto esclusivo ed unico, sotto l’egida di ‘Rock in Napoli 2012’.
Sono 10 anni che il Liga non suona a Napoli in un grande spazio all’aperto, da quando si esibì allo Stadio San Paolo il 14 settembre 2002, ed è la prima volta in assoluto che tiene un concerto in Piazza del Plebiscito.

‘Rock in Napoli 2012’ è stato possibile grazie all’intervento del Sindaco Luigi De Magistris e dell’Amministrazione Comunale di Napoli, che hanno fortemente voluto e creduto nel progetto, consentendo così a Ligabue di suonare da protagonista, per la prima volta nella sua carriera, in una piazza straordinaria e da sempre teatro di grandi eventi musicali.
Il Liga darà vita ad un live “essenziale”, con più rock e meno spettacolo, accompagnato sul palco dal Gruppo: Federico ‘Fede’ Poggipollini (chitarra), Niccolò Bossini (chitarra), José Fiorilli (tastiere), Luciano Luisi (tastiere e programmazioni), Michael Urbano (batteria) e Kaveh Rastegar (basso).

RDS è media partner ufficiale dei concerti italiani (Cividale del Friuli, Taormina e Napoli) di ‘Sotto Bombardamento 2012 – Rock In’.

Dopo ‘Ora e Allora’ e ‘M’Abituerò’, ‘Sotto Bombardamento’ è il nuovo singolo estratto dal triplo cd live con 3 inediti ‘Campovolo 2.011’ (Warner Music), registrazione integrale del concerto del 16 luglio 2011 al Campovolo di Reggio Emilia.

Passando dall’attività musicale a quella letteraria, è in libreria ‘Il Rumore Dei Baci A Vuoto’ (Einaudi), nuovo libro di Ligabue, nel quale l’artista torna alla sua prima passione da scrittore: il racconto. ‘Il Rumore dei Baci a Vuoto’ contiene tredici racconti, «tredici storie minute e profonde come possono esserlo le emozioni o le ferite, che si leggono d’un fiato ma lasciano una scia lunga nei pensieri del lettore».

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

Potrebbe piacerti anche Altri dell'autore

Seguici!!!

Resta aggiornato seguendo la nostra pagina Facebook.

Clicca MI PIACE per non visualizzare più questo popup.