Musica, Cinema, TV e Spettacolo

Radio Italia: un mega concerto per festeggiare 30 anni di musica italiana

Milano, Piazza Duomo – 14 Maggio 2012

Sono accorse 100.000 persone per assistere all’evento che da molti è stato definito il concerto dell’anno. Ed a ragione, perchè a festeggiare i 30 anni di Radio Italia, la radio che da sempre celebra la musica di casa nostra, erano davvero tantissimi: Piazza Duomo era colma, la gente era ammassata sulle impalcature, la Galleria Vittorio Emanuele era gremita sino alla Scala.
L’evento è cominciato poco dopo le 20, ma già dal pomeriggio la gente aveva cominciato a radunarsi di fronte al simbolo del capoluogo lombardo, per assistere alle performance dal vivo di Biagio Antonacci, Gigi D’Alessio, Pino Daniele, Tiziano Ferro, J-Ax, i Modà, Gianni Morandi, i Negrita, Laura Pausini, Max Pezzali e Anna Tatangelo, accompagnati dalla Sanremo Festival Orchestra, che per l’occasione ha preparato nuovi arrangiamenti.
A presentare la serata una bellissima Belen Rodriguez, che è stata accolta da fischi per le recenti discusse vicende amorose, e da un visibilmente emozionato Enrico Ruggeri.
Ad aprire le danze è lei, Laura Pausini, simbolo della musica italiana nel mondo, che ha intrattenuto il pubblico con ‘Resta In Ascolto’, dopo aver consegnato a nome del presidente Napolitano, la medaglia d’oro a Mario Volanti, direttore della Radio.
In un periodo così difficile per il nostro Paese ecco che ci pensa la musica a rallegrare, ad unire sotto un unico tetto (il cielo stellato sopra Piazza Duomo), migliaia di persone. Applausi, ovazioni e danze che si sprecano, per ogni artista che si alterna sul palco.
Gianni Morandi introduce le note di ‘Piazza Grande’, accompagnato alla chitarra da Enrico Ruggeri stesso, è un boato che si zittisce in segno di rispetto per il grande Lucio Dalla. Non poteva certo mancare un tributo al grande artista scomparso, nella notte che celebra la musica italiana, per la quale lui ha fatto molto.
Un evento che ha unito generazioni, e che da speranza, speranza per un Italia che vuole rialzarsi da questo difficile momento, perchè la musica unisce.
Dalle ragazzine accorse per vedere Tiziano Ferro, alla signora di mezza età che conosce solo Gianni Morandi, ma che nonostante tutto ha ballato sulle note di ‘Deca Dance’ di J Ax o di ‘Stop! Dimentica’, fino al gran finale, inaspettatamente rock con ‘Liberatemi‘ di Biagio Antonacci.
Una serata davvero speciale, quella di ieri, che ha saputo unire in un unico evento le bandiere del sound Made in Italy.

Siamo anche su Google Edicola! Leggi il nostro blog sul tuo mobile, clicca sul banner
Google Play store page

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

SEGUICI!

Resta aggiornato seguendo la nostra pagina Facebook.

Clicca MI PIACE per non visualizzare più questo popup.