Musica, Cinema, TV e Spettacolo

Raf: concerto a Milano il 29 aprile 2015 – foto

Ieri sera 29 aprile Raf si è esibito in concerto all’Alcatraz di Milano nella seconda tappa milanese del suo Sono Io Tour 2015.

E’ stato difficile digerire l’esperienza sanremese poiché non è stato esattamente come vivere “una favola” ma per Raf è tempo di rivalsa.
Archiviata la brutta bronchite che lo ha colpito durante i giorni del suo ritorno al Festival, il cantante pugliese torna a girare l’Italia per presentare il nuovo album di prossima pubblicazione – l’ultimo Numeri risale al 2011 – tra palasport e molti locali dove passano i live più seguiti dal pubblico. Anche se ormai vive oltreoceano (precisamente a Miami), conserva dei bellissimi ricordi per quella che è la città che lo ospita nella seconda tappa del Sono Io Tour 2015 ovvero Milano. Dopo Firenze, l’Alcatraz è la cornice ideale per un ritorno live molto atteso sia dal pubblico sia dallo stesso cantante che non vedeva l’ora di tornare ad emozionare e far ballare coloro che l’hanno seguito sin dai tempi di Self Control.

Una scaletta composta da canzoni ripescate dal repertorio dei suoi primi album ma anche due pezzi dell’imminente lavoro discografico Sono io: equilibrio perfetto tra passato e presente in quasi trent’anni di carriera. Raf non è stato mai uno da grandi scenografie: sul palco, infatti, ci sono i tre musicisti che lo seguono in tour, un pianoforte, uno schermo diviso in tre parti che, ad ogni canzone, proietta i testi o effetti speciali che seguono il ritmo delle parole.

Battito animale e Due scaldano subito il pubblico dell’Alcatraz: dai più giovani a quelli che si sono innamorati con le sue canzoni fino ai fedelissimi che lo seguono ovunque, cantano proprio tutti. Da Dimentica e In tutti i miei giorni a Sei la più bella del mondo, da Numeri a Cosa resterà degli anni Ottanta, successi che scaldano il cuore ai fans accanto al successo sanremese Come una favola fino all’inedito Sono Io che uscirà nel nuovo progetto di Raf. C’è anche il momento per una parentesi più acustica quando il cantante pugliese si sposta verso il pianoforte per un’incredibile sequenza: Iperbole, Gente di mare, E’ quasi l’alba e Ossigeno. C’è spazio anche per l’ultimo singolo Rimani Tu, una ballad intensa e raffinata che si ispira al concetto filosofico “Panta Rei” e che il pubblico già dimostra di sapere a memoria.

Raf presta le sue sonorità anni ottanta a nuove sperimentazioni elettroniche in Le ragioni del cuore e Non è mai un errore che canta in chiave molto più moderna e fa letteralmente scatenare l’Alcatraz, tra cui anche la sua amica Barbara D’Urso che saluta tra una canzone e l’altra. Accanto a Raf durante il concerto c’è la batteria di Stefano Bechini, le tastiere di Maurizio Campo e Cesare Chiodo con il basso. Coro di voci in Ti pretendo e Per tutto il tempo; si finisce, ovviamente, sulle note di Infinito. Sulla scia dei concerti 2.0, anche Raf non resiste e con telefonino alla mano, riprende il pubblico e fa una sorta di video-selfie per immortalare il momento. Raf continuerà a girare l’Italia e il prossimo appuntamento è a Nuova Gorica, l’8 maggio.

LE PROSSIME DATE DEL TOUR
8 maggio Nuova Gorica, Casinò Perla
15 maggio Roma, Atlantico
22 maggio Padova, Palageox
24 ottobre Cesena, Carisport

Foto del concerto di Raf a cura di Sandro Niboli.

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

Seguici!!!

Resta aggiornato seguendo la nostra pagina Facebook.

Clicca MI PIACE per non visualizzare più questo popup.