Musica, Cinema, TV e Spettacolo

Sanremo 2013: seconda serata tra le super ospiti Bar Rafaeli e Carla Bruni, i Big e i primi giovani

La seconda serata del 63° Festival di Sanremo inizia con un grandissimo ospite italiano. Beppe Fiorello omaggia Domenico Modugno interpretandolo in un monologo che racconta la nascita di ‘Nel blu dipinto di blu‘, una delle canzoni italiane più conosciute ed apprezzate al mondo.

Fiorello, che indossa una giacca storica di Modugno concessa dalla moglie Franca, canta poi un medley del grande artista: ‘Vecchio frack’, ‘Cosa sono le nuvole’, ‘Tu si na cosa grande’.
Il filo conduttore di queste serate è la storia del Festival. Infatti l’esibizione di ieri di Toto Cutugno che ha ricordato ‘L’italiano’ e oggi l’omaggio a Modugno introducono quella che sarà la serata di domani, che ripercorrerà i grandi successi di Sanremo.

Fabio Fazio presenta Luciana Littizzetto come “principessa del Festival”, ma dalla scala dell’Ariston scende la bellissima top model Bar Rafaeli, ex fidanzata di Leonardo Di Caprio. Dopo l’arrivo di Luciana si apre la gara per scoprire quali saranno le canzoni dei Big scelte da televoto e sala stampa.

Inizia la gara con i Modà che presentano ‘Come l’acqua dentro il mare’ e ‘Se si potesse non morire’. Ad annunciare la canzone scelta sono Max Biaggi ed Eleonora Pedron; si tratta di ‘Se si potesse non morire’ con il 61%.

Dopo la vittoria nel 2007, torna a Sanremo Simone Cristicchi con le sue ‘Mi manchi’ e ‘La prima volta che sono morto’. È proprio quest’ultima che resta in gara con il 56% dei voti, come annunciato da Jessica Rossi, medaglia d’oro nel lancio al volo alle ultime Olimpiadi di Londra.

Altra super ospite della serata è Carla Bruni, che canta ‘Chez Keith et Anita’ tratta dal suo ultimo album ‘French song’. L’ex premiere dame si presta poi a un simpatico duetto con Luciana sulle note del suo brano ‘Quelqu’un m’a dit’.

Alla sua terza partecipazione al Festival, arriva sul palco Malika Ayane e si esibisce in ‘Niente’ e ‘E se poi’. Ad annunciare la canzone scelta è Alberto Angela interpretato da Neri Marcorè; vince ‘E se poi’ con il 54% di voti.

Torna sul palco dell’Ariston Bar Rafaeli che delizia il pubblico con una veloce esibizione alla batteria. Introduce quindi il prossimo Big in gara, gli Almamegretta che presentano ‘Mamma non lo sa’, che vince con il  52% dei voti su ‘Onda che vai’. Madrina di questa votazione è Filippa Lagerback, collega di Fazio a ‘che tempo che fa’.

E’ il momento di Max Gazzè, alla sua quarta partecipazione al Festival. Presenta ‘I tuoi maledettissimi impegni’ e ‘Sotto casa’. La squadra di scherma femminile italiana annuncia la canzone vincitrice ossia ‘Sotto casa‘ con il 57% dei voti.

Penultimo Big della serata è Annalisa Scarrone, ex alunna della scuola di Amici e alla sua prima volta a Sanremo. Presenta ‘Scintille’ e ‘Non so ballare’. Annuncia la canzone scelta lo chef Carlo Cracco, e si tratta di ‘Scintille’ con il 55% dei voti.

Altro ospite internazionale è Asaf Avidan, introdotto con orgoglio dalla conpatriota israeliana Bar Rafaeli. L’artista si esibisce in    cantanto in modo sorprendente ed originale. Non a caso Asaf viene paragonato alla grande Janis Joplin.

Un grande ed atteso ritorno sul palco dell’Ariston è quello dell’ultimo Big in gara questa sera. Elio e le Storie Tese tornano a Sanremo dopo ben 17 anni, e lo fanno col botto vestiti da “coro gospel pop” e presentano ‘Dannati forever’ e ‘La canzone mononota’. Quest’ultima, un brano a dir poco scoppiettante, passa il turno con una percentuale di voti record, l’82%. Ad annunciarlo Roberto Giacobbo, presentatore di Voyager.

Terminati i sette Big della seconda serata e dopo un messaggio di condoglianze a Franco Gatti dei Ricchi e Poveri, è giunto il momento della gara dei giovani che si sfideranno per la finale di venerdì. Stasera si esibiscono quattro concorrenti, e solo due passano alla finale di venerdì votati dal televoto e dalla Giuria della sala stampa.

Si esibiscono Renzo Rubino con ‘Il postino’, Il Cile con ‘Le parole non servono più’, Irene Ghiotto con ‘Baciami?’ e i Blastema con ‘Dietro l’intima ragione’. Vanno in finale Renzo Rubino e i Blastema.

Con un altro omaggio improvvisato a Domenico Modugno insieme a Beppe Fiorello, si conclude la seconda serata del Festival di Sanremo. A domani per la puntata tutta dedicata alla storia del Festival.

Guarda la gallery della serata in gentile concessione di Vincenzo Nicolello

Siamo anche su Google Edicola! Leggi il nostro blog sul tuo mobile, clicca sul banner
Google Play store page

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

Seguici!!!

Resta aggiornato seguendo la nostra pagina Facebook.

Clicca MI PIACE per non visualizzare più questo popup.