Musica, Cinema, TV e Spettacolo

Sanremo 2014: conferenza stampa 21 febbraio, anticipazioni e tutti gli ospiti

fazio-sanremo-conferenza-21-febbraio
Fabio Fazio durante la conferenza stampa del 21 febbraio 2014

I dati di ascolto della terza serata del Festival hanno visto 7 milioni 673 mila telespettatori con lo share del 34.93%. La prima parte, dalle 20.53 alle 23.53, ha avuto 8 milioni 963 mila spettatori, con uno share del 34.36%. La seconda parte, dalle 23.58 all’1.00, è stata vista da 4 milioni 17 mila persone con uno share del 39.14%. Il picco di ascolto è stato di 11 milioni 124 mila alle 22.07 durante l’ingresso di Flavio Caroli, mentre quello di share è stato del 46.81% alle 23.18 alla fine dell’esibizione di Renzo Arbore.

Il vice sindaco di Sanremo Claudia Lolli chiede di far passare un pò prima la clip promozionale e di dare più risalto ai fiori perchè “Sanremo vive di questo”.

Anche in sala stampa parte un flash mob in cui alcuni ragazzi rappano accompagnati dal beat box, come eco dell’esibizione di ieri sera del coro a cappella.

Il direttore di Rai1 Giancarlo Leone annuncia gli ospiti che condiranno la puntata serata dedicata alla canzone d’autore: attesissimo è Marco Mengoni, Gino Paoli, Luca Zingaretti, Paolo Nutini, Enrico Brignano. Sarà anche presentata la giuria di qualità. Inoltre i Campioni questa sera interpreteranno alcuni successi della musica italiana, che loro stessi hanno scelto, insieme ad altri artisti:

Antonella Ruggiero con i Digi Ensamble Berlin canta i ‘Una Miniera’ dei New Trolls
Arisa con i Whomadewho canta ‘Cuccurucucu’ di Franco Battiato
Cristiano De André canta ‘Verranno a chiederti del nostro amore’ di Fabrizio De André
Frankie hi-nrg mc con Fiorella Mannoia canta ‘Boogie’ di Paolo Conte
Francesco Renga canta ‘Un giorno credi’ di Edoardo Bennato
Francesco Sarcina con Riccardo Scamarcio canta ‘Diavolo in me’ di Zucchero
Giuliano Palma canta ‘I say i’ sto cca’’ di Pino Daniele
Giusi Ferreri con Alessio Boni e Alessandro Haber canta ‘Il mare d’inverno’ di Enrico Ruggieri
Noemi canta ‘La costruzione di un amore’di Ivano Fossati
Perturbazione con Viola canta ‘La donna cannone’ di Francesco De Gregori
Raphael Gualazzi e the Bloody Beetroots con Tommy Lee cantano ‘Nel blu dipinto di blu’ di Domenico Modugno
Renzo Rubino con Simona Molinari canta ‘Non arrossire’ di Giorgio Gaber
Riccardo Sinigallia con Paola Turci, Marina Rei e Laura Arzilli canta ‘Ho visto anche degli zingari felici’ di Claudio Lolli
Ron canta ‘Cara’ di Lucio Dalla

Fabio Fazio annuncia che la gara dei giovani, che stasera coronerà il vincitore delle Nuove Proposte, sarà alle 22:40:

“E’ un rischio ma lo faremo. Ci saranno prima 7 Big, poi alle 22:40 parte la gara dei giovani che quindi sarà centrale nella serata.”

Leone e Fazio, riguardo alle accuse verso Riccardo Sinigallia di aver già divulgato la canzone in gara ‘Prima di andare via’:

“La direzione artistica si riunirà per verificare se la canzone di Sinigallia sia già stata cantata prima di Sanremo e in questo caso verrà squalificata, senza ripescare l’altra.”

Durante la conferenza stampa, il giornalista Marco Mangiarotti ha avvisato la direzione artistica che esiste il video dell’esibizione di Sinigallia del brano in gara, risalente a quest’estate. Più tardi la commissione deciderà il da farsi dopo le dovute verifiche.

Rispetto alla scelta dei cantanti in gara e degli ospiti, Fazio afferma:

“La scelta dei cantanti in gara non riflette sicuramente quello che la maggior parte del pubblico da casa si aspettasse. Per quanto riguarda i giovani  penso che si siano divertiti a vedere Luciana ballare con le Kessler anche se non sanno chi sono. O si sono divertiti a sentire Franca Valeri.”

Mauro Pagani, direttore musicale del Festival, è intervenuto sulle Nuove Proposte:

“Mai come quest’anno la presenza dei giovani è fondamentale. Abbiamo provato a innescare un’inversione di tendenza nell’attenzione nei loro confronti. C’e una grande percentuale di cantautori nelle scelte che stanno passando e credo che la cosa più importante che stiamo cercando di fare è che siccome siamo il Festival della canzone italiana e non dei cantanti italiani, ci distingue dalle altre competizioni musicali televisive che ora abbondano il fatto che parliamo di canzoni. Dietro ogni nuova proposta ci sono anni di prove, di sacrifici e noi vogliamo aiutarli. La cosa più bella di questo Festival è scoprire che abbiamo 3-4 protagonisti nuovi che vengono da qui. Renzo Rubino ad esempio è un vanto che noi abbiamo. Se dovessimo pensare a un riposizionamento del Festival, dovrebbe essere una maggiore attenzione alla musica e a chi sarà il nostro futuro, che è la cosa in cui dobbiamo investire e che renderà migliore il Festival. Una delle scelte che il Festival ha fatto è di scegliere ospiti stranieri che non sono venuti mai in Italia o non venivano da tempo.”

Siamo anche su Google Edicola! Leggi il nostro blog sul tuo mobile, clicca sul banner
Google Play store page

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

SEGUICI!

Resta aggiornato seguendo la nostra pagina Facebook.

Clicca MI PIACE per non visualizzare più questo popup.