Scott Weiland lascia gli Stone Temple Pilots

E’ ufficiale. Dopo tanti rumors, alimentati anche dalle dichiarazioni del collega Slash, Scott Weiland annuncia l’abbandono del progetto da lui stesso creato, gli Stone Temple Pilots. O meglio, sono stati i suoi ormai ex compagni a darne l’annuncio con un semplice status:

 “Gli Stone Temple Pilots annunciano d’aver ufficialmente terminato Scott Weiland”.

Al momento non si conoscono le reali ragioni di questo divorzio dal cantante, ma – attraverso le pagine di Rolling Stone – il frontman ha commentato:

“Gli Stone Temple Pilots non si sono sciolti, e io non ho mollato. Non sono stato licenziato. Slash non sa nulla degli STP, anzi posso dire che proprio in questo momento si sta parlando di quando vogliamo fare il prossimo tour. (…) Ho appreso della mia teorica ‘terminazione’ dagli Stone Temple Pilots questa mattina, leggendolo sulla stampa. Non sono molto certo di come possa io essere ‘terminato’ da una band che ho fondato, capitanato e per la quale sono stato co-autore di molti dei suoi successi maggiori. Sarà una cosa che vedranno gli avvocati. Per ora non vedo l’ora di incontrare tutti i miei fan che verranno al mio tour solista che inizia venerdì questo”.

Un commento che ha lasciato senza parole i fans della band, che si è formata nella seconda metà degli anni ’80 e che è stata una delle promotrici del grunge negli anni ’90. Dopo lo scioglimento ufficiale, avvenuto nel 2002, gli Stone Temple Pilots si sono riuniti nel 2008, pubblicando l’album omonimo nel 2010.

Il solo-tour di Scott Weiland, invece, come annunciato dal frontman inizierà domani, 1 Marzo da Flint, in Michigan.
Forse le prime avvisaglie di un abbandono del progetto da parte del cantante erano arrivate già lo scorso anno, quando Weiland stesso aveva dichiarato piuttosto apertamente di essere disponibile ad un rientro nei Velvet Revolver, dai quali fu cacciato proprio nel 2008. A quei tempi Slash disse che Weiland era afflitto da diversi problemi personali che influivano anche sul suo comportamento on stage e con i compagni.

Forse sentiva già che qualcosa negli Stone Temple Pilots non andava, ed iniziava a “prepararsi” per non rimanere disoccupato.

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

Potrebbe piacerti anche Altri dell'autore

Seguici!!!

Resta aggiornato seguendo la nostra pagina Facebook.

Clicca MI PIACE per non visualizzare più questo popup.