Musica, Cinema, TV e Spettacolo

Sing: trama e recensione del film-musical d’animazione

Sing, film d’animazione scritto e diretto da Garth Jennings, arriva nei cinema da giovedì 4 gennaio 2017. Il musical nella versione in lingua originale vanta le voci originali dei premi Oscar Matthew McConaughey e Reese Witherspoon, oltre a quelle di Seth MacFarlane, Scarlett Johansson, John C. Reilly e Leslie Jones. Sing è ambientato in un mondo come il nostro, ma abitato interamente da animali. Di seguito trama, recensione e trailer.

Sing: trama

Un elegante koala, Buster Moon, è il proprietario di un teatro ormai caduto in disgrazia. Buster che è per natura sempre ottimista, anche se a volte un po’ un furfante, vuole salvare a tutti i costi il suo teatro. Decide dunque di produrre la più grande competizione canora al mondo. Arrivano aspiranti cantanti da ogni parte del mondo e comincia un duro lavoro di scelta tra innumerevoli provini. Saranno cinque i concorrenti ad emergere: un topo cantante un po’ imbroglione; una giovanissima e timida elefantina; una maialina madre di una cucciolata di venticinque maialini; un giovane gorilla che vede nell’arte il modo di allontanarsi dalla sua famiglia di delinquenti; una porcospina punk-rock che vorrebbe trovare la forza di liberarsi di un fidanzato arrogante e diventare solista.

Sing: recensione

Sing è la seconda produzione in un anno dell’ Illumination Entertainment e certo a livello tecnico fa fatica a competere con il colosso Disney che ha prodotto Zootropolis e Oceania. Tuttavia il film presenta qualcosa di accattivante e coinvolgente. Non solo perchè la storia è il classico racconto della realizzazione del sogno americano. E non è nemmeno per l’inserimento di una colonna sonora piena di brani musicali classici (My Way, Bamboléo) o recentissime hit radiofoniche (Katy Perry, Taylor Swift). In Sing c’è qualcosa di più ed è la poesia intrinseca nel personaggio Buster, nel suo ottimismo senza limiti, ma anche in una profonda malinconia sincera quando la sorte sembrerà abbandonarlo. C’è una forte forma di empatia con il pubblico che fa amare questo cartone animato. I dialoghi sono molto divertenti anche se pacati senza esagitate urla; i personaggi sono ben delineati e lo spettatore riesce a percepirne la personalità. Anche il ritmo del film è equilibrato con i tempi giusti. Sing è un film che piacerà di sicuro ai bambini e che verrà apprezzato dagli adulti.

Sing: trailer

https://www.youtube.com/watch?v=XhMvwbmqdx4

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

Seguici!!!

Resta aggiornato seguendo la nostra pagina Facebook.

Clicca MI PIACE per non visualizzare più questo popup.