Musica, Cinema, TV e Spettacolo

Slash: ‘Ho Chiuso il Capitolo Guns’n Roses’

Dopo la super chiacchierata reunion (non al completo) della sua ex band in occasione dell’introduzione alla Rock’n Roll Hall of Fame, Slash si è lasciato andare ad alcuni commenti sui Guns N’ Roses e sulla loro esibizione a Cleveland. Il chitarrista ha anche precisato che con quell’evento ha “chiuso un capitolo”.
Ricordiamo che la celebrazione si è svolta lo scorso 14 Aprile, cerimonia che ha visto riuniti quasi tutti i membri che negli anni si sono alternati nella storica rock band, per una stupenda performance di alcuni dei classici più amati dal pubblico: ‘Appetite For Destruction’, ‘Mr Brownstone’, ‘Sweet Child O’ Mine’ e ‘Paradise City’. C’era Slash ovviamente, ma anche Duff McKagan e Steven Adler, ma mancavano Axl Rose e Izzy Stradlin, assenze che hanno fatto storcere il naso agli organizzatori dell’evento, data l’importanza. Al posto di Axl, alla voce, si è unito Myles Kennedy, frontman degli Alter Bridge che segue Slash in tour.

Si sa, Axl Rose ha un brutto caratteraccio, ma Slash sperava veramente che il cantante ci mettesse una pietra sopra e che, in nome degli anni passati, si presentasse alla rassegna.

“Nel cuore del mio cuore sinceramente volevo che la formazione originale della band si esibisse su quel palco. Era un desiderio. Quando mi sono reso conto che non sarebbe mai accaduto mi sono detto ‘Oh, fuck.’ Ero disilluso, pensavo che di fronte ad un evento di tale portata bisognasse presentarsi, pensavo che Axl si sarebbe presentato”.

Il chitarrista ha anche precisato che la scelta di contattare Kennedy per cantare al posto di Rose, è avvenuta col consenso di tutta la band, su idea di Duff McKagan:

“Due giorni prima della cerimonia Axl ha detto che non sarebbe venuto. Così ne ho parlato con Duff McKagan ed alla fine ci siamo detti, ‘Okay, dobbiamo solamente andare lì insieme e suonare.’ Duff così ha detto, ‘Dobbiamo chiedere a Myles.’ Ed io ho parlato con Myles – lui inizialmente era un po’ preoccupato per essere stato messo in quella posizione, infatti non voleva accettare. Ma alla fine ha detto ‘Okay, lo farò.'”

Slash ha anche parlato della sua performance:

“Non suonavo con Gilby Clarke da lungo tempo e non suonavo delle canzoni dei Guns con Steven Adler da 18 fot**ti anni. Ero un po’ spaesato inizialmente. Ma dopo un paio di minuti mi sono ritrovato. Ho passato veramente una fot****ssima bella serata.”

Slash ha anche confermato che questa vicenda ha chiuso il capitolo relativo ad una possibile reunion della band:

“Non mi sono mai fatto nessuna illusione sul fatto che i GN’R potessero tornare insieme, per una qualsiasi ragione. Speravo solamente che potesse capitare per questo particolare evento. Non ho mai avuto grosse speranze. Ma ora che è tutto concluso, mi sento come se si fosse chiuso un capitolo.”

Intanto si attende l’uscita del secondo album solista di Slash intitolato ‘Apocalyptic Love’ che uscirà il prossimo 22 Maggio.
Ed ovviamente i fans italiani lo attendono per i Gods of Metal 2012, unica occasione in cui potremo vederlo dal vivo quest’anno: il 23 Giugno all’Arena Fiera di Rho-Pero (Milano).

Siamo anche su Google Edicola! Leggi il nostro blog sul tuo mobile, clicca sul banner
Google Play store page

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

SEGUICI!

Resta aggiornato seguendo la nostra pagina Facebook.

Clicca MI PIACE per non visualizzare più questo popup.