Stefania Corona: ‘Veli’ anticipa il suo terzo album


Attrice, musicista e cantante, Stefania Corona, torna sulle scene con un brano accattivante e flessuoso, nella migliore tradizione italiana, rafforzato da un sound moderno.

In delicato equilibrio tra campionamenti e melodia, la voce di Stefania Corona è velata di soul, ma si apre per un ritornello in cui confessa tutta la fragilità dei nostri veli. L’accompagnamento è delicato ma ricco: gli strumenti si sovrappongono, lasciando intravedere senza svelare il mistero. E vien voglia di riascoltare, per scoprirne davvero i veli.

Veli esce per Flagship Records ed è prodotta da Giorgio Mongelli.

Stefania Corona si iscrive alla SIAE come paroliere e compositrice nel 1990, comincia a collaborare con vari artisti: Wess,Tony Esposito, Paolo Russo, Claudio Trippa, Pino Santamaria, Walter Vincenti, Jean Ingratò, Eric Daniel, Herbies Goin, Gerry Mulligan, Ray Charles, Virgilio Vaitkus, Tito Puente…
La sua musica viene apprezzata in moltissimi locali storici romani, discoteche e teatri. Presenta i suoi brani: “Ecco perché ti amo” e “Che uomo sei”, apprezzato in un secondo momento alla trasmissione di Maurizio Costanzo “Buona domenica”e al festival di Sanremo giovani autori.
Riceve riconoscimenti e vince molteplici festival canori come cantautrice. Radio dimensione suono Roma la premia nel ’94 con il brano “Stella per me” presentato all’European festival. Partecipa a molte trasmissioni radiofoniche come critico musicale (avendo frequentato il Dams a Bologna).

Diplomata in chitarra classica e pianoforte, comincia a suonare nella Tactic Orkestra di Sidney nel 2001. Scrive una colonna sonora nel documentario “Scienze e natura” di Folco Quilici. Pur essendo apprezzata e notata da ben 5 etichette discografiche Italiane, rimane un’artista indipendente: “ La musica mi rende libera di sognare, esprimermi e volare lontana, non posso farle il torto di metterla “in gabbia”. So di non fare la cosa giusta commercialmente parlando, ma ho voglia di gestire la mia musica e la mia voce e dedicare ciò a chi la ascolta e a chi la apprezza senza avere vincoli.” L’intervista citata è stata rilasciata a Radio Italia solo musica italiana. L’incontro nel 1997 con il marito Alvaro Vitali ha segnato un passaggio importante per la carriera di Stefania Corona: “ Aver incontrato Alvaro in quella trasmissione è stato come entrare in un libro di storia contemporanea. Del suo cinema non sapevo quasi nulla, per due giorni interi mi sono fatta raccontare tutto di lui, “ Il mondo intero Hai conosciuto”, gli dissi. Attori tutti, registi tutti, scienziati, politici, ma chi sei Highlander? Tutti lo conoscono come Pierino, ma credetemi,conoscerlo “per così poco” è un reato!”
Stefania comincia dapprima tra i due la collaborazione artistica negli spettacoli di piazza, in seguito scrivono insieme un testo teatrale che ancora oggi dopo 11 anni portano in teatri e piazze di tutta Italia e in molti Paesi dell’estero ( Europa, America, Africa, Australia) con grande successo. Stefania in questi anni ha all’attivo 4 singoli e 2 album.
“L’esperienza cinematografica è stata una sorpresa, interpretare un brano in soli 4 minuti è più difficile, il cinema ha tempi elastici, attese lunghe, e l’esito della riuscita si ammortizza nel tempo. Ti senti subito più “diva” e questo affascina di più, ma la musica rimane il mio più grande amore. La sua filmografia:
Impotenti Esistenziali (2008), Ladri Di Barzellette (2004), Se Lo Fai Sono Guai (2001).

 

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

Potrebbe piacerti anche Altri dell'autore

Seguici!!!

Resta aggiornato seguendo la nostra pagina Facebook.

Clicca MI PIACE per non visualizzare più questo popup.