Musica, Cinema, TV e Spettacolo

The Arctic Monkeys Show conquista Milano

Arctic Monkeys – per gentile concessione di Henry Ruggeri

Milano, 13 Novembre 2013
Il Forum di Assago ha ospitato ieri uno degli eventi più attesi di questa stagione live autunnale del capoluogo lombardo. Gli inglesi Arctic Monkeys, dopo i due trionfali concerti di quest’estate a Roma e Ferrara, tornano in Italia più carichi che mai, forti del grande successo del disco ‘AM’, uscito a settembre (QUI la nostra recensione).

Un concerto che ha sancito il trionfo di questi quattro giovani ragazzi anche in un mercato difficile come quello italiano che li ha premiati con un altro sold out. Ad aprire le danze sono stati gli irlandesi The Strypes, un gruppo davvero da tenere d’occhio, che con il loro rock’n roll veloce e diretto hanno saputo attirare l’attenzione. Durante la performance hanno presentato dal vivo il loro disco d’esordio ‘Snapshot‘ che coniuga elementi del passato – sono chiare le influenze dei giovani Beatles, mischiati al blues: il risultato è un mix fresco e giovane che il pubblico italiano ha saputo apprezzare.

Alle 21 e 15 precise gli headliner della serata sono pronti per la loro entrata in scena. Le Scimmie Artiche salgono sul palco accolti da un urlo assordante che ha letteralmente fatto tremare il palazzetto. Si parte in quinta con il pezzo di apertura del nuovo disco ‘Do I Wanna Know?‘ seguito a ruota da uno dei brani più energici della band ‘Brianstorm‘. La scenografia è imponente ma minimal: due enormi piramidi luminose, compongono il logo ‘AM’. Il resto è tutto ben pensato e studiato per mettere al centro dello spettacolo la musica.
Una set list lunga poco più di un’ora e mezza, in cui la formazione, guidata dal carismatico Alexander (così si è presentato al suo pubblico) Turner, ha riassunto tutta la carriera, presentando pezzi estratti dai 5 album fin’ora pubblicati, ovviamente lasciando ampio spazio alle tracce dell’ultima fatica: non possiamo non citare ‘Arabella’, ‘One for the road’, ‘Why’d you only call me When you’re high’ oltre ovviamente alla già citata traccia d’apertura ‘Do I Wanna Know?’ e quella di chiusura, il singolo ‘Are U Mine?’.
Apprezzatissimi ‘Dancing Shoes‘ e la versione acustica di ‘Mardy Bum‘, estratti dal disco d’esordio ‘Whatever People Say I Am, That’s What I’m Not’, ma anche ‘Fluorescent Adolescent‘ e ‘Old Yellow Bricks‘ dal secondo album ‘Favourite Worst Nightmeare’. Ma uno dei momenti più toccanti dello show è stata certamente l’esibizione su ‘Cornerstone‘ in cui tutto il palazzetto sembrava essersi tramutato in un cielo stellato.
Turner è in gran forma, anche vocalmente, nonostante poco più di una settimana fa sia stato colpito da una laringite che aveva fatto tremare i fans italiani che temevano in una cancellazione del concerto.

Insomma, dopo un’ottima prova in studio, mancava solo la conferma live. E ieri sera, a Milano, abbiamo avuto questo ed anche di più.

Di seguito la set-list completa del concerto:
Do I Wanna Know?
Brianstorm
Dancing Shoes
Don’t Sit Down ‘Cause I’ve Moved Your Chair
Teddy Picker
Crying Lightning
Fireside
Reckless Serenade
Old Yellow Bricks
Why’d You Only Call Me When You’re High?
Arabella
I Want It All
Pretty Visitors
I Bet You Look Good on the Dancefloor
Cornerstone
No. 1 Party Anthem
One for the road
Fluorescent Adolescent
I Wanna Be Yours

Encore:
Snap Out of It
Mardy Bum (acoustic)
R U Mine?

Organizzazione a cura di Vivo Concerti.

Di seguito alcune foto del concerto, per gentile concessione di Henry Ruggeri che ringraziamo:

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

Seguici!!!

Resta aggiornato seguendo la nostra pagina Facebook.

Clicca MI PIACE per non visualizzare più questo popup.