The Dinner, film al cinema con Richard Gere: trama e recensione

Due famiglie durante una cena dovranno risolvere un dilemma morale su un orribile segreto

The Dinner, film diretto da Oren Moverman, sarà al cinema da giovedì 18 maggio 2017. Nel cast segnaliamo la presenza di attori del calibro di Richard Gere, Laura Linney, Steve Coogan, Rebecca Hall, Adepero Oduye, Michael Chernus. Di seguito riportiamo trama, recensione e trailer.

The Dinner, film al cinema con Richard Gere: trama

Stan Lohman (Richard Gere), un noto politico membro del Congresso in corsa per la carica di governatore, accompagnato dalla giovane moglie Katelyn (Rebecca Hall), invita a cena in uno dei ristoranti più esclusivi della città suo fratello minore Paul (Steve Coogan), insegnante di storia con un bruttissimo esaurimento nervoso, e la moglie di lui Claire (Laura Linney).  I due fratelli sono molto diversi tra loro e mostrano un qualche risentimento nato da eventi del passato. Anche le loro mogli sembrano agli antipodi l’una amorevole e premurosa, l’altra opportunista e senza alcuna rilevanza. Durante lo svolgimento di quella che doveva essere una normale riunione familiare, emerge un orribile segreto. I figli delle due famiglie hanno compiuto un efferato omicidio: a conclusione di una notte brava hanno dato fuoco a una vagabonda che dormiva davanti a un bancomat. I ragazzi sono ancora impuniti. Nasce una discussione tra i quattro genitori sul da farsi. Il dilemma morale da risolvere è se continuare a proteggere i loro figli nascondendo la verità diventando in qualche modo complici del delitto, oppure se denunciare il crimine e far pagare ai ragazzi il loro debito con la giustizia. Man mano che la cena procede i quattro commensali rivelano la loro vera natura, mostrando la realtà crudele e selvaggia dell’animo umano, nascosta nelle profondità delle convenzioni sociali e delle apparenze borghesi.

The Dinner, film al cinema: recensione

Il film è l’adattamento cinematografico del romanzo Het Diner di Herman Koch. In diversi momenti riesce ad essere coinvolgente per lo spettatore, ma a volte ci è parso troppo ridondante con diversi momenti che presentano un uso barocco delle immagini e del parlato. Il film ha una partenza un po’ lenta per poi concentrare tutto verso alla fine e quindi con poco tempo per sviluppare le questioni più pesanti. La tragedia delle due famiglie diventa per questo una sorta di bolla di sapone  al cui interno si dissolvono nel nulla questioni di fondamentale rilevanza. Tutto viene raccontato, se pur con maestria dagli attori  del cast stellare, in un modo che pare distante e in certi momenti banale.

The Dinner: trailer

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

Potrebbe piacerti anche Altri dell'autore