Musica, Cinema, TV e Spettacolo

‘The Walking Dead’, le anticipazioni della terza stagione!

‘The Walking Dead’ è diventata una delle serie cult trasmesse dalla Fox, sia in madrepatria – gli Stati Uniti – che in Italia.
Qualche settimana fa è andata in onda l’ultima puntata della seconda stagione con un ottimo riscontro sullo share. Come molti appassionati sapranno è già in lavorazione la terza stagione che presumibilmente andrà in onda il prossimo autunno.
Ed ora cominciano ad arrivare le prime indiscrezioni, direttamente dal regista Ernest Dickerson che ha voluto dire la sua durante una sessione di chat sul sito ufficiale del network.

Secondo Dickerson la prima puntata sarà tutta dedicata alla presentazione del personaggio di Michonne, la misteriosa donna incappucciata interpretata da Danai Gurira, apparsa per la prima volta nell’ultima puntata della seconda serie. Nella terza stagione si parlerà del dramma dopo l’apocalisse, un mondo in cui le leggi non esistono, non esiste un governo e le persone di cui fidarsi sono sempre meno.
Un’altro personaggio che sarà presentato in questa serie è il Governatore, interpretato da David Morrissey, che assumerà un ruolo centrale nella storyline. Vi sarà anche il ritorno di un personaggio già incontrato nella prima stagione: stiamo parlando di Merle Dixon, fratello di Daryl, che probabilmente tornerà per cercare vendetta dopo essere stato abbandonato sul tetto da gruppo.
Tra le altre indiscrezioni abbiamo scoperto che anche questa serie sarà incentrata sulla ricerca di un luogo sicuro per il gruppo di sopravvissuti, che troveranno una sorta di vecchia prigione (una delle location principali), un luogo che si rivelerà essere tutt’altro che sicuro.
Molta azione e molti colpi di scena riserverà questa nuova serie, che sarà molto più dura rispetto alle precedenti.
Per quanto riguarda “il virus” e della sua trasmissione, vi saranno delle importanti novità: il famoso sussurro del Dottor Jenner nell’orecchio di Rick riguarda proprio questo e il fatto che tutti in realtà sono già infetti, cosa che cambia drasticamente la situazione.

Qualcuno si è lamentato per la scarsa presenza di zombie in questa serie, ma – giustamente – Dickerson dice:

preferiamo creare un falso clima di sicurezza e poi terrorizzarli al punto giusto con un bel gruppo di walkers dal quale sembra impossibile scappare. Meglio avere un bel botto ogni tanto che incontri quotidiani con i walkers che alla fine risulterebbero ordinari“.

Ovviamente il regista non ha nemmeno dimenticato di omaggiare il suo staff, i suoi sceneggiatori, che lavorano con grande maestria sulle scene del telefilm, tenendo sempre un alto livello di tensione. E’ forse questo il segreto del successo di questa serie?

Siamo anche su Google Edicola! Leggi il nostro blog sul tuo mobile, clicca sul banner
Google Play store page

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

SEGUICI!

Resta aggiornato seguendo la nostra pagina Facebook.

Clicca MI PIACE per non visualizzare più questo popup.