These Reigning Days opening act del concerto italiano di Bon Jovi

Presenti nel 2013 con date negli stadi e arene di tutto il mondo, i Bon Jovi saranno allo Stadio San Siro di Milano sabato 29 giugno per la tappa del ‘Bon Jovi Because We Can – The Tour’ che ha già toccato Nord America e parte d’Europa, per proseguire in Asia, Africa, America Latina e Australia.
Il ritorno della band consacrerà ancora una volta i Bon Jovi come uno dei gruppi live più importanti del globo: la band vanta infatti l’incredibile cifra di oltre 2.700 concerti in oltre 50 paesi davanti a più di 35 milioni di fan, e ha guadagnato il titolo di tour mondiale con il maggior incasso lordo per ben due volte in tre anni.

Ad aprire il loro concerto saranno i These Reigning Days, la band inglese formata da Daniel Steer alla voce, Joe Sansome alla batteria e Jonny Finnis al basso, la cui musica è stata descritta come un inno rock epico da stadio, una fusione perfetta tra forti e sobrie linee di chitarra ed un sound indie-pop synth articolato, che guida silenziosamente le composizioni. Con questa performance, che prevede in scaletta brani come ‘Stand Down’, ‘Living it up’, ‘Changes’, ‘Opera of Love’ e ‘Satellite‘, il gruppo anticipa di qualche mese il tour in Europa e negli Stati Uniti, nonché il primo album discografico.

L’occasione è proficua anche per la presentazione dal vivo al pubblico e alla stampa del nuovissimo single, ‘Too Late‘, pubblicato dalla RLB Music Italia e in vendita nelle migliori piattaforme digitali dal 14 giugno. Il brano apre con una linea di basso grintoso che si unisce perfettamente ad una chitarra seducente che infiamma l’atmosfera iniziale della canzone. Una volta che la voce di Daniel Steer dà inizio alla narrazione lirica la canzone svela un ambiente elettronico, prima di dischiudersi in un ritornello contagioso, dove voci e suoni si fondono per lasciare senza fiato i sensi. In questo singolo si evidenzia una maggiore temerarietà della band rispetto alle produzioni passate. Too Late, infatti, è un inno, energia pura: un brano che trova nel live la sua dimensione suprema di espressione.

Attingendo ad una vasta gamma di influenze, i sette brani che il gruppo suonerà a Milano, tutti scritti da Daniel Steer, conservano una complessa duplicità: da un lato immediatamente accessibili a tutti, dall’altro capaci di toccare le corde più intime dell’animo umano, per chi è predisposto ad accogliere tutta la profondità di cui è intrisa la loro musica.

Il loro ultimo viaggio in Italia è stato a Roma con gli ‘Echo and The Bunnymen’ ed oggi sono molto entusiasti di tornare nel nostro Paese per supportare la leggenda del rock, Bon Jovi: chissà che non siano loro la band rivelazione dell’estate 2013?

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

Potrebbe piacerti anche Altri dell'autore

Seguici!!!

Resta aggiornato seguendo la nostra pagina Facebook.

Clicca MI PIACE per non visualizzare più questo popup.