Musica, Cinema, TV e Spettacolo

Thom Yorke: il nuovo album solista su BitTorrent

Thom Yorke ha sorpreso stampa e fan pubblicando un nuovo album. E che novità, direte, il fatto che questo album fosse in cantiere era cosa nota a tutti e si aspettava solo un’ufficializzazione della data di uscita.

Ma la sorpresa vera è che il disco è stato distribuito dall’artista stesso attraverso il peer to peer file sharing, ovvero attraverso il servizio di BitTorrent. Insomma, se non li puoi combattere, fatteli amici. Almeno questo sembra abbia pensato il frontman dei Radiohead al momento di questa scelta.
Il risultato? Oltre un milione di download.
Ma questa trovata è stata anche un’astuta operazione di marketing. Per scaricare il disco, infatti, è necessaria l’applicazione di BitTorrent, che ogni utente ha pagato 6 dollari (Di cui il 90% va a Yorke). Una partnership nata lo scorso Natale, quando Yorke e Matt Mason, esponente dell’azienda proprietaria di BitTorrent, si sono incontrati davanti ad una tazza di the, insieme anche a Nigel Goldrich.
Inizialmente l’accordo prevedeva la release di tre canzoni, ma dopo il South by Southwest Festival dello scorso marzo, i manager dei Radiohead Brian Message e Chris Hufford si sono accordati per un intero album.
Ed ovviamente, intorno a tutto questo, vigeva la massima segretezza, tenuta anche da 170 impiegati dell’azienda.

“E’ un esperimento. Se dovesse funzionare sarebbe un metodo efficace perché i ricavi del commercio in rete restino nelle mani di chi crea il prodotto”.

L’album è composto da 8 tracce inedite e porta il titolo di ‘Tomorrow’s modern boxes’.

Siamo anche su Google Edicola! Leggi il nostro blog sul tuo mobile, clicca sul banner
Google Play store page

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

SEGUICI!

Resta aggiornato seguendo la nostra pagina Facebook.

Clicca MI PIACE per non visualizzare più questo popup.