Titanic, un’emozione lunga 15 anni

Il titanic era chiamato la nave dei sogni. E lo era, lo era davvero.Titanic

Era il 1997 quando James Cameron, dopo anni di studi approfonditi e tantissime immersioni, riportava “a galla” il Titanic con un film che è entrato nella storia, sia per incassi sia per il numero di statuette vinte agli Oscar di quell’anno: furono 11, un record che solo Ben Hur prima e Il signore degli anelli – Il ritorno del re poi hanno raggiunto.

In occasione del centenario del tragico affondamento del Titanic, nelle sale cinematografiche di tutto il mondo è uscito il film riedito in versione 3D dallo stesso Cameron, pioniere nelle tecniche tridimensionali. Basti solo pensare all’innovazione portata al mondo del cinema con il film Avatar, il primo girato interamente con telecamere 3D HD brevettate dallo stesso regista. E chi più di Cameron poteva rendere un film epico come Titanic altrettanto ben post prodotto in 3 dimensioni, rendendolo attuale e godibile nonostante non sia nuovo?

La pellicola, infatti, è magistralmente ricreata in 3D, dando una profondità realistica all’immagine, che porta lo spettatore a vivere con ancor più pathos ed empatia il film e l’intero affondamento di ben 2 ore, senza mai stancarsi gli occhi, nonostante gli occhialini appositi, ne annoiarsi.

La storia la conosciamo tutti: la giovane di prima classe Rose, promessa sposa al ricchissimo Caledon Hockely, si innamora durante la prima traversata dell’inaffondabile Titanic di Jack Dawson, ragazzo semplice ma profondo di terza classe, povero di soldi ma estremamente ricco di dolcezza e avventure. La loro storia d’amore è però ostacolata dall’inevitabile inabissamento della “nave dei sogni” dopo lo scontro con un iceberg.

I personaggi prendono spessore e dinamicità fin dai primi minuti di film, grazie alla direzione di James Cameron ma anche alle doti recitative del cast, che annovera tra le sue fila Leonardo di Caprio (all’epoca nomination all’Oscar per Buon compleanno Mr Grape), Kate Winslet (allora candidata all’Oscar per Titanic e Ragione e sentimento e vincitrice dell’ambita statuetta alla sua sesta nomination per The reader), Billy Zane, Gloria Stuart (candidata all’Oscar proprio nei panni di Rose da anziana) e Kathy Bates (premio Oscar per l’interpretazione della terribile Annie Wilkes di Misery non deve morire).

Titanic, con le sue ricostruzioni perfette dei dettagli della nave, per i personaggi e le loro storie, la fotografia, gli effetti speciali, la colonna sonora coinvolgente, si riconferma come uno dei migliori film di Hollywood, e cubemagazine.it vi consiglia di correre a vederlo in 3D, se ancora non l’aveste fatto.

Titanic, trailer

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

Potrebbe piacerti anche Altri dell'autore

Seguici!!!

Resta aggiornato seguendo la nostra pagina Facebook.

Clicca MI PIACE per non visualizzare più questo popup.