Venezia consegna il Leone d’Oro a Kim Ki-Duk, amaro in bocca per gli italiani

Si è conclusa ieri sera la 69esima edizione del Festival Internazionale dell’arte Cinematografica di Venezia, e come ogni anno lascia dietro di sè alcune polemiche.
Decretato il vincitore assoluto del Leone d’Oro, andato al regista coreano Kim Ki-Duk, per la pellicola incentrata sulla religione e la fede, ‘Pietà‘, sono in molti che vedono questo festival come un’ulteriore sconfitta al cinema italiano che – fatta eccezione per l’emergente Fabrizio Falco, che ha portato a casa il Premio Mastroianni – non ha conquistato nessun riconoscimento.
Grande delusione per Marco Bellocchio, applauditissimo per il suo ‘Bella Addormentata’, che purtroppo non si è aggiudicato nessun premio.
In ogni caso sono state poche le sorprese che hanno accompagnato la cerimonia di chiusura della rassegna. Kim Ki-Duk era il favorito già da diversi giorni, ed ha così commentato la vittoria:

“Devo molto a Venezia, perchè sono stato qui 4 volte e non mi ha portato solo premi importanti, ma mi ha consentito di farmi conoscere nel mondo occidentale, fino a rendermi famoso in tutta Europa”.

Il suo film, ‘Pietà‘ se la batteva con ‘The Master‘ del regista Paul Thomas Anderson, che ha vinto il Leone d’Argento e la Coppa Volpi per l’interpretazione dei due protagonisti maschili, Joaquin Phoenix e Philippe Seymour Hoffman. La Coppa Volpi alla migliore interpretazione femminile è andata invece alla giovane attrice israeliana Hadas Yaron, protagonista della pellicola ‘Fill the Void’ di Rama Burshtein.
Il Premio speciale della giuria è andato al controverso film di Ulrich Seidl ‘Paradies: Glaube‘, mentre quello per la miglior sceneggiatura è stato assegnato a ‘Apre’s Mai’ di Oliver Assays.

Insomma, Venezia finisce con un po’ di amaro in bocca per gli artisti italiani, ma speriamo che il botteghino possa dar loro un riscatto.

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

Potrebbe piacerti anche Altri dell'autore

Seguici!!!

Resta aggiornato seguendo la nostra pagina Facebook.

Clicca MI PIACE per non visualizzare più questo popup.