Viktoria Mullova per l’ultimo appuntamento stagionale di Aperitivo in Concerto

ABA-1242victoria-mullova_manzoni-milano_Angela-Bartolo
Victoria Mullova – Foto a cura di Angela Bartolo

 

‘Aperitivo in Concerto’ ha presentato l’ultimo appuntamento della trentesima edizione, straordinariamente evocativo, particolarmente in tema con il tema sulla musica brasiliana che ha caratterizzato la programmazione recente della rassegna. Viktoria Mullova si dedica, infatti, alla musica popolare e d’autore brasiliana artista raffinata, mai banale o superficiale.

La Mullova, accompagnata da alcuni splendidi musicisti come il chitarrista João Luis Nogueira Pinto (dal Brasile), il violoncellista Matthew Barley e il percussionista Paul Clarvis (dall’Inghilterra), presta la sua arte, che tutti ha incantato e affascinato in Beethoven, Bach, Vivaldi, Schubert, Prokofiev, Mendelssohn, per un’appassionata lettura della ricca e appassionante tradizione musicale in Brasile.
Una vera sfida per un’interprete classica, che pure mostra di sapere improvvisare con grazia, profondità e gusto, ripercorrendo pagine superbe di Marisa Monte, Caetano Veloso, Antonio Carlos Jobim, Zéquinha de Abreu, Pixinguinha, Waldir Azevedo. Un evento che somma in sé tutte le caratteristiche di “Aperitivo in Concerto” nel dialogo costante e vitale fra diverse culture, diverse tradizioni, diversi linguaggi, diversi popoli.

Viktoria Mullova ha studiato alla Scuola Centrale di Musica e poi al Conservatorio di Mosca. Il suo straordinario talento si è imposto all’attenzione internazionale quando vinse, nel 1980, il 1° Premio al Concorso Sibelius di Helsinki e nel 1982 la Medaglia d’oro al Concorso Ciaikovskij. Nel 1983 con una fuga drammatica si rifugiò all’Ovest. Da allora ha suonato in tutto il mondo con le grandi orchestre, i più celebri direttori ed è stata ed è ospite di importanti Festival internazionali.
Per l’ampiezza e la diversità di interessi, Viktoria Mullova è protagonista di importanti cicli di concerti nelle più prestigiose sale europee, dal Southbank di Londra alla Konzerthaus di Vienna, dall’ Auditorium del Louvre di Parigi, al Musikfest Bremen, dall’Orchestra Sinfonica di Barcellona al Festival di Helsinki.
Viktoria Mullova ensemble ha portato al Teatro Manzoni il suo progetto ‘Stradivarius in Rio‘:

“Ho pensato a questo progetto durante un viaggio a Rio nel quale avevo portato con me il mio Stradivari, ho realizzato che nessuno prima aveva provato a suonare musica brasiliana con un violino ed eccoci qui”.

Un progetto originale e raffinato, fortemente influenzato dalla formazione assolutamente classica di Viktoria, ma gradevole e divertente, l’affiatamento dell’ensemble era evidente in ogni attimo del concerto, la loro gioia e vitalità ha evidentemente contagiato il pubblico che nell’ultimo sold out della stagione ha salutato gli artisti con una meritatissima standing ovation.

Un particolare ringraziamento alla Sig.ra Viviana Allocchio Responsabile Iniziative Speciali Fininvest/Teatro Manzoni per il gentile invito.

Immagini e testo di Angela Bartolo

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

Potrebbe piacerti anche Altri dell'autore

Seguici!!!

Resta aggiornato seguendo la nostra pagina Facebook.

Clicca MI PIACE per non visualizzare più questo popup.