Musica, Cinema, TV e Spettacolo

Wonder Woman: trama e recensione del film sull’eroina con Gal Gadot

Esce al cinema giovedì 1 giugno 2017 Wonder Woman con Gal Gadot, l'eroina dei fumetti DC Comics. Scopri trama e recensione

Wonder Woman esce nei cinema italiani da giovedì 1 giugno 2017. Il film è diretto da Patty Jenkins ed è basato sull’omonima supereroina dei fumetti DC Comics. È la quarta pellicola del DC Extended Universe che vede nei panni della protagonista Gal Gadot affiancata da Chris Pine, Robin Wright, David Thewlis, Elena Anaya, Danny Huston. Di seguito riportiamo la trama, la nostra recensione e il trailer.

Wonder Woman, film al cinema: trama

Diana di Themyscira, la futura Wonder Woman (Gal Gadot), è l’unica figlia della regina delle Amazzoni ed è cresciuta su un’isola paradisiaca offerta al suo popolo da Zeus. La giovane principessa fin da bambina è stata protetta dalla madre, la regina Hippolyta (Connie Nielsen), e da tutto il suo popolo. Ha dovuto affrontare un durissimo allenamento per diventare una combattente invincibile sotto la guida della più forte delle Amazzoni, la zia Antiope. Diana scopre e sviluppa le sue doti nascoste, abilità innate fuori del comune e poteri che la investono di una responsabilità che sconfina dal suo piccolo regno. Un giorno un aereo militare precipita nel loro mare di Themyscira e la giovane, ormai adulta, salva dall’annegamento il maggiore americano Steve Trevor (Chris Pine), costretto a un atterraggio di emergenza. Il maggiore la informa che tra gli uomini imperversa un atroce conflitto mondiale e Diana decide di intervenire, lascia la sua terra per la prima volta nella vita, determinata a sconfiggere Ares e a porre così fine per sempre alla guerra. Si arma di scudo, spada, lazo e tiara, e sbarca nella Londra del 1918, dove assume l’identità di Diana Prince e si trasforma nella supereroina Wonder Woman. Il suo scopo è di sconfiggere Doctor Poison (Elena Anaya) che in realtà dipende dal cattivo di turno il maniacale Generale Ludendorff (Danny Huston), dottoressa assoldata dall’esercito tedesco per sviluppare micidiali composti chimici, e porre fine alla sanguinosa guerra. Le saranno d’aiuto al suo scopo e per orientarsi nella vecchia Londra e poi nella campagna belga la giovane risoluta segretaria di Trevor, Etta Candy (Lucy Davis), dall’artista della truffa Sameer (Saïd Taghmaoui) e dall’ex cecchino Charlie (Ewen Bremner).

Wonder Woman, film al cinema: recensione

La nuova Wonder Woman è una eroina spaesata tra i comuni cittadini per le strade di Londra in cappotto, lancia e scudo. L’estrema ingenuità di cui è portatrice il personaggio di Diana la allontana diametralmente dal ricordo dell’icona Lynda Carter, che interpretò Wonder Woman nella celebre serie tv anni ’70. Il film peraltro riduce le avventure della più amata delle eroine ad un romance tra ragazzi con un humour malizioso e sequenze al ralenti (curate da Zack Snyde) e non emerge un personaggio veramente maturo ed indipendente. Belli gli effetti speciali che rendono comunque gradevole la visione del film.

Wonder Woman, film al cinema: trailer

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

Seguici!!!

Resta aggiornato seguendo la nostra pagina Facebook.

Clicca MI PIACE per non visualizzare più questo popup.