Home / TV E TALENT / X Factor / X Factor 9: prima puntata di Bootcamp, talenti e esibizioni
x factor 9 bootcamp prima puntata esibizioni e talent

X Factor 9: prima puntata di Bootcamp, talenti e esibizioni

Dopo le scorse puntate in cui abbiamo assistito alle Audizioni di X Factor 9, ieri 1 ottobre 2015 su Sky Uno è andata in onda la prima delle due serate della terribile fase dei Bootcamp.

La puntata è iniziata con l’assegnazione delle categorie ai 4 giudici, in anticipo rispetto alle edizioni precedenti: Elio si occuperà degli over, Mika dei ragazzi under, Skin delle ragazze under, mentre l’arduo compito di assistere le band, novità di quest’anno, toccherà a Fedez. La prima puntata dei Bootcamp di X Factor 9 è stata registrata al PalAlpitour di Torino con il pubblico presente (altra grande novità) e in particolare abbiamo assistito alle scelte di Elio e Fedez, mentre per Skin e Mika dovremo aspettare giovedì prossimo.

Ma come funzionano i bootcamp? Sfida delle Sei Sedie

Tutti i concorrenti che hanno superato le Audizioni si esibiranno di nuovo davanti a giudici e pubblico e sarà lo stesso mentore di categoria a scegliere chi far accomodare in una delle sei sedie a disposizione. Chi conquisterà e manterrà durante la serata il posto a sedere, accederà alla fase successiva degli Home Visit, dove da 6 concorrenti, ogni giudice sceglierà i suoi 3 talenti che porterà nelle puntate live di x Factor 9 con la gara vera e propria. Vediamo in dettaglio concorrenti ed esibizioni della prima puntata di Bootcamp.

Durante le Audizioni, i giudici hanno scelto molti più talenti dei posti disponibili per i Bootcamp, ossia 12 per categoria. Così a porte chiuse senza pubblico, i concorrenti sono stati ulteriormente scremati. Quindi si parte con la nuova fase del programma. Durante questa puntata sono le categorie di Fedez e Elio a sfidarsi per un posto a sedere e quindi per vincere l’accesso agli Home Visit.

bootcamp fedez gruppi musicali

Si comincia con Fedez e i suoi gruppi musicali. Si parte con il duo degli OSC2X che hanno scelto il brano Centro di gravità permanente di Franco Battiato. Il cantante fa un pasticcio e si dimentica il testo, ma Fedez è comprensivo anche perché “con i gruppi c’è una difficoltà in più visto che devono anche riarrangiare i pezzi e non contare su una base già pronta” e li fa sedere. Non hanno altrettanta fortuna i Crowroads, a cui il rapper milanese preferisce dire di no subito piuttosto che farli alzare in seguito.

Anche i Dramalove conquistano per ora una delle 6 sedie grazie alla loro versione rock di Chandelier, così come gli Street Chords che nonostante per Fedez non siano nulla di nuovo, “siete il miglior gruppo di X Factor quindi sarei un idiota a non prendervi”. Quindi salgono sul palco i Van Hautens, duo di fratelli molto originali. Dopo il loro esordio sul palco delle Audizioni con un inedito dedicato al tortellino e Giovanni Rana, questa volta esagerano forse troppo con l’esuberanza in Jet Boy Jet Girl dei The Damned. Anche se Skin si complimenta perché “siete coraggiosi a fare qualcosa di differente perché X Factor è molto pop”, Fedez non è convinto in quanto i due non sono stati capaci di creare un legame con il pubblico perché troppo presi da loro stessi. È un no diretto per i Van Hautens.

Già molto acclamati dal pubblico più giovane, i prossimi a combattere per una sedia sono i Traccia 24 con la loro versione di Notte prima degli esami. Se per Skin sono fantastici, Fedez li fa sedere visto che sono quelli con maggiori potenzialità a livello discografico, ma fa presente che secondo lui il pubblico avrà sempre un pregiudizio verso di loro perché nonostante siano un gruppo musicale, saranno visti come una boyband all’interno del programma. Quindi tocca ai Moseek e il loro sound internazionale, che secondo Elio li porta ad essere “la band con l’immagine più chiara”. Non è d’accordo Mika secondo cui la frontwoman ha cantato male mentre il resto del gruppo ha suonato bene. Fedez gli assegna una sedia anche se ammette che sono molto simili a una band che si deve ancora esibire ai Bootcamp e questo è rischioso.

Altro duo di fratelli sono i The Helena che tentano con la loro esibizione di convincere Fedez ad assegnargli un posto agli Home Visit. Secondo Skin il chitarrista è stato un disastro e anche il giudice dei gruppi è titubante e “l’esibizione è stata buona ma secondo me siete troppo fragili per questa competizione”. Per il momento però Fedez li fa sedere. Con le sei sedie terminate, salgono sul palco i Landlord per riuscire a scalzare un concorrente e “rubargli” il posto. Secondo Mika, che questa sera sembra non essere mai soddisfatto dalle esibizioni, nel gruppo “manca una stella” , non sono d’accordo Skin e Elio che hanno molto  apprezzato il loro sound. Fedez afferma che la loro è “la formazione più convincente di oggi” quindi gli dice di si e fa alzare i Dramalove che vengono quindi eliminati.

È il turno dei The Panicles con la loro versione di Pompo nelle casse di Power Francers and D-Bag e fin da subito il commento di Fedez è lapidario: “perché??” poi continua dicendo “avevo bisogno di qualcosa per fare alzare una band là (dalle sedie) e oggi non avete dato” e li elimina subito. Dopo il grande consenso ottenuto durante le Audizioni di X Factor, ecco gli Uban Strangers che con le sole voci e chitarra conquistano il pubblico che li accompagna battendo le mani. “wow” commenta Skin, “vi prenderei senza alcun dubbio” afferma deciso Elio. Fedez però è più dubbioso “la prima volta eravate più forti, ma avete qualcosa che non hanno gli altri quindi siete dentro”. La tensione si fa sempre più alta, e dopo qualche momento di riflessione Fedez elimina i The Helena.

Ma arriva un colpo di scena: Skin si alza e dichiara di volere assolutamente la ragazza nella sua categoria, così la rivedremo nella prossima puntata di Bootcamp con le Under donne. Manca solo un gruppo, sono gli Iron Mais che portano il loro cowpunk sul palco di X Factor con una versione più “campagnola” di Pop-porno de Il genio. Fedez ammette che “sapete cosa mi manca lì? Una scommessa.. voi siete la mia scommessa”. E a gran sorpresa, elimina i Traccia 24. Quindi riepilogando, i 6 concorrenti che andranno agli Home Visit per la categoria gruppi di Fedez sono: OSC2X, Street Chords, Moseek, Landlord, Uban Strangers e Iron Mais.

bootcamp elio over

Nella seconda parte di questa puntata di Bootcamp tocca agli Over di Elio affrontare la sfida delle 6 sedie. Si parte con Marco Sbarbati e la sua versione di Hold back the river di James Bay. Nonostante per Mika la performance è stata un po’ piatta, Elio gli assegna la prima sedia. È il turno di Fabrizio Martorelli che canta Niente per sempre degli Afterhours, e anche il secondo posto è aggiudicato perché secondo Elio “il suono della tua voce è riconoscibile tra mille”.

Blue Jeans di Lana del Rey è il brano che porta Veronica Sogni ai Bootcamp che però non convince molto i giudici, compreso Elio secondo cui “oggi hai cantato male, ma so quanto vali quindi siediti”.  Arriva poi sul palco il country-blues di Massimiliano D’Alessandro che si accompagna alla chitarra cantando Veramente di Mario Venuti. Secondo Fedez “se arrivi in gara togli il posto a uno che discograficamente merita di più”, mentre non è assolutamente d’accordo Elio per cui Massimiliano merita direttamente gli Home Visit.

Andrea Prestianni, che alle Audizioni aveva sconvolto i giudici con il suo outfit un po’ stravagante,  si esibisce in Time is runnig out dei Muse conquistando un grande applauso dal pubblico. Secondo Skin è un po’ strano, mentre è più duro Mika che ammette “per me non sei strano, proprio non mi piaci!” il pubblico fischia il cantautore libanese e anche Elio la pensa diversamente: “speravo che cantassi male per mandarti via senza rimorsi, e invece… siediti”.

Manca solo una sedia e prova ad aggiudicarsela Alessandra con Reckoning Song di Asaf Avidan, ma Elio afferma che “con te non saprei cosa fare, devo dirti di andare” e la elimina direttamente. È il momento di Davide Sciortino, italiano che vive a Londra mantenendosi facendo musica, che porta sul palco dei Bootcamp i Gorillaz e conquista il pubblico che gli regala una standing ovation. Secondo Skin oggi Davide ha cantato ancora meglio delle Audizioni e Elio è d’accordo: “sei perfetto, hai stile. La mia categoria spacca il c***o!” e gli assegna l’ultima sedia disponibile.

Cerca di accaparrarsi un posto per gli Home Visit Debora con Back it up di Caro Emerald, ma per Elio non è abbastanza per far alzare uno degli altri aspiranti talenti di X Factor 9 Over. È il turno di Diego Esposito e la sua versione di Guarda che luna. Skin è esplicativa: “Elio sei in merda” e il cantautore risponde con accento inglese “sono d’accordo”. La frontwoman degli Skunk Anansie ama la voce di Diego che secondo lei “è un sogno”, la pensa così anche Elio che gli fa posto eliminando Veronica.

Momento rap con David che si cimenta in If I ever feel better dei Phoenix meritandosi una standing ovation dal pubblico e Skin. Anche se Elio è titubante perché il genere del ragazzo non è il suo, ma visto che ha cantato benissimo gli concede una sedia eliminando Fabrizio. È il turno di Giovanni Sada che si accompagna alla chitarra in Free falling conquistando Skin e Mika, per cui “dovresti andare subito ai Live!” c’è anche il tempo di un simpatico siparietto Mika vs italiano in cui secondo il cantautore, Giovanni ha “sbagliato aNo”, con conseguenti risate in studio. Per assegnargli una sedia, Elio elimina Andrea.

Penultimo concorrente è Santino Cardamone che interpreta Fabrizio De Andrè con Don Raffaè che secondo Fedez “ha snaturato”. Elio ammette che è uno dei suoi preferiti, ma “darti credito oggi vorrebbe dire fare un torto agli altri” e lo elimina. La manche degli Over si conclude con Sara Loreni e la sua loop station con cui interpreta Stand by me. Fedez è estasiato e tenta di convincere in tutti i modi Elio che però è titubante. Anche Skin si chiede se “senza loop station X Factor faccia per te”. Elio però decide di farla entrare al posto di Marco, ma arriva un altro colpo di scena! Sara non se la sente di portare via il posto a Marco che è stato più bravo di lei, quindi decide di abbandonare la gara. Elio conclude dicendo: “non posso togliermi il cappello, quindi mi tolgo la parrucca”.

I 6 concorrenti della categoria Over, quest’anno tutta al maschile, sono quindi Marco Sbarbati, Massimiliano D’Alessandro, Davide Sciortino, Diego Esposito, David e Giovanni Sada.

A giovedì prossimo per la seconda ed ultima puntata dei Bootcamp di X Factor 9 in cui assisteremo alla Sfida delle sei sedie delle categorie Under donna di Skin e Under uomini di Mika.


NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!


Guarda anche

X Factor 10 Live Show eva pevarello video esibizione

X Factor 10: Eva Pevarello canta l’inedito e Apple Tree – video

Nella semifinale di X Factor 10 Eva Pevarello dell'8 dicembre 2016 si è esibita nel suo inedito e in Apple Tree. Guarda il video.

error: Content is protected !!