‘You Can’t Kill Stephen King’ l’horror che abbatte ogni regola, non rompendone neanche una

Uscirà quest’estate in America, You Can’t Kill Stephen King, horror in chiave comica nato da Monroe Mann,veterano dell’Iraq e dal comico  Ronnie Khalil.

Il film ha gli elementi classici del genere: belle donne semi nude, sangue e suspance.

L’ambientazione è quella più comune, così come l’inizio. Un gruppo di amici si reca in vacanza in un lago circondato da boschi, lì iniziano a morire uno ad uno. 

Qui entra in gioco la figura di Stephen King, celebre autore di best-sellers. Le modalità di omicidio, riprendono infatti i suoi libri e la location è proprio il paese dove lo scrittore vive. Da qui il titolo della pellicola, che solo per questo strappa un primo sorriso; al resto ci pensa l’ironia delle battute dei personaggi.

Per queste ovvie ragioni non è da considerarsi propriamente un horror, ma non era certo l’obiettivo di Mann e Khalil che lo hanno definito: l’horror che rompe tutte le regole, non rompendone neanche una.

E King cosa ne penserà?

Non ha voluto prenderne parte, ma ha letto il copione e ha supportato il progetto pubblicando il trailer sul suo sito web.

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

Potrebbe piacerti anche Altri dell'autore

Seguici!!!

Resta aggiornato seguendo la nostra pagina Facebook.

Clicca MI PIACE per non visualizzare più questo popup.