ZoomCube: A tribute to… Donna Summer (1948-2012)

Come molti di voi già sapranno, due giorni fa si è spenta all’età di 63 anni l’icona della disco music Donna Summer, dopo una lunga e dura lotta contro il cancro. Nella sua carriera si è distinta grazie alla sua potente voce, regalandoci hit che resteranno per sempre negli annali della musica, prima su tutte la famosissima ‘Hot Stuff’ e ‘I Feel Love’.

Nata a Boston, nel Massachusetts, nella sua carriera trentennale ha pubblicato 17 album in studio. Ed alcune voci dicono che prima della sua morte si fosse messa al lavoro su un nuovo disco, in Florida.
Inizialmente la sua musica fu ispirata da quei gruppi promossi dalla Motown di sole donne, come The Supremes, ma anche da una rocker come Janis Joplin. Ma la sua carriera non si fermò solo alla produzione di dischi: Donna occupò diversi ruoli nei musical, soprattutto in produzioni Europee.

Donna debuttò nel mondo della musica con il suo vero nome, Donna Gaines, nel 1971 con il singolo ‘Sally Go Round The Roses’, che non fu proprio un successo, ma la svolta arrivò con l’incontro con i produttori Giorgo Mordoer e Pete Bellote, che si occuparono, nel 1974, del suo LP di debutto ‘Lady Of The Night’. Grazie al singolo ‘Love To Love You Baby’, contenuto in questo LP, Donna conquistò  le chart del Regno Unito, entrando direttamente nella top 5. Quando il singolo entrò in rotazione delle radio statunitensi, raggiunse direttamente la #2, e questo risultato portò alla ri-pubblicazione dell’album con il titolo omonimo alla canzone, album che raggiunse oltre il milione di copie vendute.
Per tutta la decade dei 70s la Summer pubblico una serie di album, tra cui ci fu ‘I Remember Yesterday’ del 1977, che conteneva il singolo ‘I Feel Love’.
Nel 1980 firmò il contratto con la Geffen Records, che diede una svolta alla sua musica, che abbracciò nuovi sound che possiamo sentire nel suo primo album sotto l’etichetta, ‘The Wanted’.
La carriera nei musical di Donna, inizio invece negli anni ’80.
Nel 1991, dopo la pubblicazione di ‘Mistaken Identity’, seguì una lunga pausa dalle scene musicali che terminò solo nel 2008 con la pubblicazione di ‘Crayons‘.

Per quanto riguarda la sua vita privata Donna Summer si sposò due volte: la prima con l’attore austriaco Helmuth Sommer, da cui prese il cognome (che venne poi convertito nella sua traduzione inglese), mentre il secondo matrimonio fu con il collega, cantante dei Brooklyn Dreams, Bruce Sadano.
Da questi matrimoni, ebbe 3 figli: Mimi che nacque dal primo marito Sommer, e Brooklyn e Amanda con Sadano.

Da tempo, Donna combatteva contro un tumore ai polmoni, malattia che ha preso il sopravvento portandola alla morte, a 63 anni, il 17 Maggio 2012 nella sua villa di Venice, in Florida.

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

Potrebbe piacerti anche Altri dell'autore

Seguici!!!

Resta aggiornato seguendo la nostra pagina Facebook.

Clicca MI PIACE per non visualizzare più questo popup.