La Forma dell’Acqua, film al cinema in uscita il 14 febbraio: recensione curiosità

La Forma dell'Acqua è uno dei film al cinema, in uscita il 14 febbraio 2018. Scopri recensione, trama, trailer e alcune curiosità.

La Forma dell’Acqua è uno dei film al cinema, in uscita il 14 febbraio  2018. La pellicola,  di genere fantasy è del 2017 ed è diretta da Guillermo del Toro, con Sally Hawkins e Octavia Spencer. La trama racconta una fiaba gotica ricca di suggestioni fantasy, ambientata nel pieno della Guerra Fredda americana.  Di seguito ecco recensione, trama, trailer e alcune curiosità sul film.  SCOPRI LE ALTRE USCITE NELLE SALE DEL MESE

CONTINUA A LEGGERE DOPO LA PUBBLICITÀ

La Forma dell’Acqua, film al cinema: scheda

  • TITOLO ORIGINALE: The Shape of Water
  • DATA USCITA: 14 febbraio 2018
  • GENERE: Drammatico, Fantasy
  • ANNO: 2017
  • REGIA: Guillermo del Toro
  • CAST: Sally Hawkins, Octavia Spencer, Michael Shannon, Richard Jenkins, Doug Jones, Michael Stuhlbarg, David Hewlett, Nigel Bennett, Nick Searcy, Martin Roach
  • DURATA: 123 Minuti

La Forma dell’Acqua, film al cinema: trama

Siamo 1963. Una giovane ragazza senza voce Elisa (Sally Hawkins) che lavora come addetta alle pulizie, si sente intrappolata in un mondo di silenzio e solitudine. Si sente un essere incompleto e difettoso perchè sa che così è vista dagli altri. Non ha grandi sogni nè aspettative e vive la routine quotidiana con rassegnazione. Un giorno viene inviata a pulire un laboratorio segreto insieme alla collega Zelda (Octavia Spencer). Scoprono così l’esistenza di un pericoloso esperimento governativo: una creatura squamosa dall’aspetto umanoide, tenuta in una vasca sigillata piena d’aqua. Eliza si avvicina sempre di più al mostro, costruendo con lui una tenera complicità che farà seriamente preoccupare i suoi superiori.

CONTINUA A LEGGERE DOPO LA PUBBLICITÀ

La Forma dell’Acqua, film al cinema: recensione

Come ha detto del Toro, la trama è “assurda e assurdamente semplice” e racconta una fiaba gotica ricca di suggestioni fantasy, ambientata nel pieno della Guerra Fredda americana. Il film è pieno di sentimenti, emozioni, di amore e di sesso. Inoltre affronta il tema della diversità senza mai diventare per questo pedante o retorico.

CONTINUA A LEGGERE DOPO LA PUBBLICITÀ

Guillermo del Toro ha scelto per il suo film un cast perfetto e studiato per ogni singolo personaggio. Il regista messicano ha infatti scritto il copione dopo aver deciso gli attori per i vari personaggi dela storia:  Sally Hawkins nei panni di Eliza, la protagonista; Richard Jenkins il suo amico omosessuale, che le darà una mano a salvare il mostro; Michael Shannon impersona il feroce agente governativo che ha catturato e che tortura la Creatura; Michael Stuhlbarg lo scienziato che invece vuole studiare quel essere; Octavia Spencer è la collega e amica di Eliza. Nei panni della Creatura, il cui aspetto definitivo ha richiesto nove mesi di lavoro, c’è Doug Jones, alla sua sesta collaborazione con del Toro.  Se ne consiglia la visione.

Il film è ricco di citazioni a classici della storia del cinema come il riferimento al mostro della laguna nera, un horror di fantascienza del 1954, la storia d’amore richiama La Bella e la Bestia e la scena di danza è ispirata a quella di Fred Astaire e Ginger Rogers in Seguendo la flotta (1936) mentre il cinema sotto casa della protagonista proietta La storia di Ruth, film biblico del 1960. 

Tecnicamente è un film molto particolare. Per prima cosa è costato molto poco per un film del genere (meno di 30 milioni di dollari). Il regista ha scelto di limitare le spese degli effetti speciali mentre ha investito in misura massiccia sull’uso di varie tipologie di macchine da presa costose e che rallentano la produzione ma che rendono al meglio tutte le scene reali: Steadicam (che permette ai cameraman di camminare o correre dietro agli attori), Dolly (cineprese su carrelli) e Technocrane (cineprese montate su alte gru). Altra ottima cosa di La forma dell’acqua è la sua colonna sonora perfetta per il film.

La Forma dell’Acqua, film al cinema: curiosità

  • Il film ha vinto il Leone d’Oro al Festival di Venezia 2017.
  • Candidato a 13 Premi Oscar 2018.
  • Golden Globe 2018 è stato assegnatoa Guillermo del Toro (Miglior regista) e ad Alexandre Desplat (alla Migliore colonna sonora originale)

La Forma dell’Acqua, film al cinema: trailer