Menocchio film al cinema: cast, recensione, curiosità

Menocchio è tra i film al cinema in uscita l'8 novembre 2018. Scopri cast, trama, trailer, recensione e qualche curiosità.

Menocchio è uno dei film al cinema questa settimana in uscita nelle sale giovedì 8 novembre 2018. La pellicola diretta da Alberto Fasulo ha come protagonisti Marcello Martini, Maurizio Fanin. Di seguito ecco cast, scheda, trama, trailer, la nostra recensione e qualche curiosità sul film. SCOPRI LE ALTRE USCITE DEL MESE NELLE SALE 

Menocchio film al cinema: scheda e cast

  • GENERE: Drammatico
  • ANNO: 2018
  • REGIA: Alberto Fasulo
  • CAST: Marcello Martini, Maurizio Fanin, Carlo Baldracchi, Nilla Patrizio, Emanuele Bertossi, Agnese Fior
  • DURATA: 103 Minuti

Menocchio film al cinema: trama

La trama è ispirata ad una vicenda realmente accaduta. Menocchio  era un mugnaio che visse nella seconda metà del 1500 in un paese della Valcellina in Friuli. Era un uomo molto intelligente che mise a frutto le sue capacità nel gestire da “piccolo imprenditore” la sua attività di agricoltore e fornaio. Manteneva una famiglia numerosa  grazie al ricavato di due campi e due mulini presi in affitto. Per quei tempi era considerato un uomo colto visto che sapeva leggere e scrivere. Inoltre Menocchio aveva rivestito anche funzione pubbliche rivestendo il ruolo di podestà di Montereale. La sua mente libera e creativa lo aveva portato ad elaborare opinioni religiose non ortodosse e per questo fu accusato di eresia. Subì due processi da parte dell’Inquisizione. Il primo si concluse nel 1584 con una condanna la carcere a vita. Ottenne il condono in seguito a una supplica. Ma nel 1599 si aprì un nuovo processo e il mugnaio venne condannato a morte.

Menocchio film al cinema: recensione

La trama sembra quella ispirata alla fantasia di un bravo romanziere. Invece si tratta di fatti realmente accaduti e documentati. Menocchio era un uomo di Montereale (Valcellina) nel 1532 e morto a Pordenone nel 1600 per non aver ceduto alla Santa Inquisizione e senza aver rinnegato il suo pensare libero. Attraverso questa vicenda il regista coglie l’opportunità per parlare di ribellione contro i poteri forti, di sincerità troppo spesso sacrificata per assecondare il pensiero altrui) e di coerenza tra il proprio pensiero e le proprie azioni. E’ una pellicola avvincente e coinvolgente con costumi e abiti d’epoca particolarmente studiati. Fasulo sceglie con attenzione i dialoghi, le inquadrature di volti solcati da rughe profonde ed usa magnifici primi piani. Riesce così a trasportare lo spettatore in un luogo sospeso nel tempo, dove il tempo in fondo non ha importanza. La fotografia è eccellente come pure l’uso della luce e delle ombre. Ottime anche le ambientazioni e le scelte scenografiche. Un film di cui si consiglia la visione.

Menocchio film al cinema: curiosità

  • La pellicola è stata l’unico film italiano in concorso a Locarno 2018.
  • Questo film è il secondo lavoro dietro alla macchina da presa di Alberto Fasulo.
  • La giuria dell’Annecy Cinéma Italien ha premiato il film di Alberto Fasulo con il Grand Prix 2018.
  • La storia di Menocchio è stata resa nota da Carlo Ginzburg nel celebre saggio Il formaggio e i vermi.

Menocchio film al cinema: trailer

Per essere sempre aggiornato sui nuovi film al cinema segui le pagine Facebook: 

Siamo anche su Google News! Leggi il nostro blog sul tuo mobile, salva l'articolo e leggilo quando vuoi. SCARICA L'APP

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

SEGUICI!

Sei un appassionato di serie tv?📺
Clicca mi piace 👍 e segui la nostra pagina Facebook

QUELLI DELLE SERIE TV