Sono tornato, film al cinema: recensione e curiosità

Sono tornato è uno dei film al cinema in uscita giovedì 1 febbraio 2018. Scopri trama, recensione, trailer e curiosità.

Sono tornato è uno dei film al cinema in uscita giovedì 1 febbraio 2018. Questo film è il remake italiano del successo tedesco Lui è Tornato (Hitler). A tornare misteriosamente in vita è Benito Mussolini, interpretato da Massimo Popolizio, affiancato da Frank Matano nel ruolo di Andrea Canaletti. La regia è di Luca Miniero che ha anche scritto la sceneggiatura insieme a Nicola Guaglianone (Lo chiamavano Jeeg Robot). Di seguito ecco trama, recensione, trailer e qualche curiosità sul film. SCOPRI LE ALTRE USCITE NELLE SALE DEL MESE

CONTINUA A LEGGERE DOPO LA PUBBLICITÀ

Sono tornato, film al cinema: recensione e curiosità

  • TITOLO ORIGINALE: Sono tornato
  • DATA USCITA: 01/02/2018
  • GENERE: Commedia
  • ANNO: 2018
  • REGIA: Luca Miniero
  • CAST: Frank Matano, Massimo Popolizio, Stefania Rocca
  • DURATA: 90 minuti

Sono tornato, film al cinema: trama

Benito Mussolini (Massimo Popolizio) riappare in piazza Vittorio, nella Roma dei giorni nostri, con la divisa sporca e il volto tumefatto. Il Duce appare smarrito e solo in un mondo dove tutto è cambiato. Nota la presenza di tanta gente di colore e la cosa non gli piace affatto. Non capisce nemmeno perchè le persone sono tutte indaffarate con quello strano strumento ( il cellulare) che hanno sempre in mano.

CONTINUA A LEGGERE DOPO LA PUBBLICITÀ

I passanti lo ignorano, considerandolo una attrazione per turisti. All’improvviso Andrea Canaletti (Frank Matano), un giovane documentarista, credendolo un attore, gli propone di diventare protagonista di documentario. I due cominciano a girare per l’Italia, tra ospitate in tv e incontri pubblici con gli italiani. Mussolini comincia a farsi conoscere (e riconoscere dai più vecchi) sempre di più e diventa persino protagonista di un show televisivo. Il Duce si convincerà di poter riconquistare il paese.

CONTINUA A LEGGERE DOPO LA PUBBLICITÀ

Sono tornato, film al cinema: recensione

La nuova commedia di Luca Miniero, Sono tornato, remake del film tedesco Lui è tornato, racconta che cosa accadrebbe nel nostro paese di fronte all’ipotetico ritorno di Benito Mussolini. Massimo Popolizio nelle vesti del Mussolini redivivo, mostra naturalezza nell’interpretazione del dittatore vantando anche una notevole somiglianza  fisica (testa rasata, mascella volitiva, atteggiamenti). Al suo fianco c’è Frank Matano nel ruolo del giornalista che lo introduce nel mondo mediatico, cialtrone e scintillante della tv. Matano si conferma a suo agio in un set cinematografico e offre una buona interpretazione. Dopo l’uscita al cinema, il film di Luca Miniero sarà trasmesso sugli schermi televisivi di Sky.

Sono tornato, film al cinema: curiosità

  • Il regista Luca Miniero ha scritto la sceneggiatura insieme a Nicola Guaglianone.
  • In una intervista il regista ha affermato: “Oggi nel Paese situazione simile a quella che consentì l’avvento del fascismo”.
  • Il film è ispirato a Er Ist Wieder Da di David Wnendt del 2015, come il celebre romanzo di Timur Vernes, cronaca ed effetti della ricomparsa di Hitler nella Germania dei giorni nostri.

Sono tornato, film al cinema: trailer