Addio a Pino Daniele, il bluesman napoletano stroncato da un infarto

 

Non è passato ancora nemmeno un mese dall’improvvisa morte di Mango, che la musica italiana si trova ad affrontare un nuovo ed improvviso grave lutto.
Pino Daniele, amato bluesman d’Italia, si è spento nella notte all’età di 59 anni (avrebbe compiuto 60 anni a Marzo) per un infarto. Il cantautore napoletano si trovava nella sua villa in Toscana, dove stava trascorrendo questi ultimi giorni di vacanza con la moglie. Si era sentito male, ma evidentemente sentiva di potercela fare: aveva chiesto, infatti, di essere accompagnato a Roma, all’ospedale Sant’Eugenio, dove avrebbe incontrato il suo cardiologo di fiducia.
Ma a quanto pare, questo viaggio lungo solo 120 chilometri gli è stato fatale: l’artista è arrivato in ospedale a Roma in condizioni gravissime, ed i medici capitolini non hanno potuto far altro che constatarne la morte.

L’ultima apparizione in tv di Pino Daniele risale a qualche giorno fa, quando è stato ospite della trasmissione di Rai 1 ‘L’Anno Che Verrà’, dove – con altri artisti – aveva intrattenuto il pubblico a casa ed accorso in piazza a Courmayeur per salutare il nuovo anno.
L’artista, inoltre, aveva appena concluso il suo tour ‘Nero A Metà’, che ha portato sui maggiori palchi italiani i successi contenuti nel suo album più famoso, che aveva fatto registrare ovunque il tutto esaurito.

La musica italiana piange oggi un grande chitarrista, compositore e bluesman, conosciuto in tutto il mondo per la sua raffinatezza.

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

Potrebbe piacerti anche Altri dell'autore

Seguici!!!

Resta aggiornato seguendo la nostra pagina Facebook.

Clicca MI PIACE per non visualizzare più questo popup.