Festival di Cannes: la Palma d’Oro assegnata ad Haneke, premiato anche Garrone

La 12 giorni di Cannes è terminata ed ha decretato il suo vincitore.
E’ l’austriaco Michael Haneke, che con il suo ‘Amour’ ha vinto la Palma d’Oro, la più alta onorificenza al Festival di Cannes. Ma la giuria, presieduta da un emozionato Nanni Moretti, ha deciso di premiare anche il regista Matteo Garrone, con il suo ‘Reality’, a cui è stato assegnato il premio speciale Grand Prix.
E’ la storia che si ripete: entrambi i registi, infatti, avevano già vinto gli stessi premi in edizioni precedenti. Come ricorderete, ‘Gomorra‘ dello stesso Garrone fu premiato, con lo stesso riconoscimento nel 2008, mentre Haneke vinse la Palma d’Oro nel 2009 con la sua pellicola ‘Il Nastro Bianco’.

Il premio della critica è invece andato al regista statunitense Ken Loach per la commedia ‘The Angel’s Share’, anche se tutti incoronano come vincitore morale della rassegna il rumeno Christian Mungiu che, tra l’altro ha ottenuto il premio per la migliore sceneggiatura, per il suo ‘Beyond the Hills’.
Le due attrici protagoniste, Cosmina Stratan e Cristina Flutur, hanno ricevuto, ad ex aequo, il premio come migliori attrici, mentre il miglior attore maschile è Mads Mikkelsen, per la sua interpretazione in ‘The Hunt’ del regista danese Thomas Vinterberg.
Il premio per il miglior regista è andato al messicano Carlos Reygadas con ‘Post Tenebras Lux’.

Dopo una due settimane di grande cinema, cala il sipario sulla Croisette.

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

Potrebbe piacerti anche Altri dell'autore

Seguici!!!

Resta aggiornato seguendo la nostra pagina Facebook.

Clicca MI PIACE per non visualizzare più questo popup.