Home / CINEMA / News Cinema / Il Traduttore: al cinema una storia di amore e diversità – recensione
il traduttore film 2016 oggi al cinema

Il Traduttore: al cinema una storia di amore e diversità – recensione

Il Traduttore è il nuovo film di Massimo Natale è al cinema da oggi 26 maggio 2016 con il cast composto da Claudia Gerini, Kamil Kula, Silvia Delfino, Piotr Rogucki, Anna Safroncik.

È una storia d’amore che affronta i problemi nati dalle diversità e dall’incontro di due culture molto lontane, dove integrazione, amore, ribellione, libertà sono tutte elementi di questo secondo film di Massimo Natale.

Il Traduttore: trama

Andrei Bina è uno studente rumeno che studia all’Università di Roma grazie ad una borsa di studio che però non basta a mentenerlo in una città straniera e quindi arrotonda con piccoli lavori: di sera lavora in una pizzeria e di giorno, quando viene chiamato, in questura fa il traduttore negli interrogatori e  intercettazioni di suoi connazionali.

In realtà il lavoro di traduttore lo fa per mantenere fede ad una promessa fatta alla sua ragazza, Mihaela, quando ha lasciò la Romania in modo da poter evere conoscenze per ottenere il permesso di soggiorno anche per lei. La tutor del ragazzo si accorge che lo studio risente di questi impegni e allora per cercare di aiutarlo (Andrei consce oltre al romeno e all’italiano anche il tedesco), lo mette in contatto con una sua amica antiquaria, Anna Ritter, che vuole far tradurre il diario del marito tedesco tragicamente scomparso.

Gli incontri di traduzione fanno nascere tra lo studente e la giovane vedova una attrazione che Andrei decide di sfruttare quando capisce che le parole d’amore scritte dal marito sono per un’altra donna. Andrei dimentica Mihaela e la promessa che le ha fatto e i due, Anna e Andrei, sprofondano in una travolgente passione che cancella differenze di classe, paure e ostacoli. Ma questo amore, segreto nascosto e relegato ad uno spazio che è quasi un magazzino, è destinato a durare poco. Un pomeriggio, una chiamata riporta Andrei alla realtà, alla sua terra, alla sua promessa e …

Il Traduttore: recensione

Il film racconta una storia di passione tra lo studente e la vedova malinconica ma con un impianto narrativo troppo variegato, come “sfrangiato” nel voler cogliere una moltiplicità di aspetti che rende difficile definire bene gli intrecci e i dialoghi mentre i personaggi a volte sono delineati con troppa sfuggevolezza.  La fotografia è l’elemento maggiormente distintivo di questa pellicola, è decisamente di alta qualità con grande attenzione alle inquadrature intimistiche (sguardi, gesti, volti…) e in grado di mostrare l’importanza della fisicità dei protagonisti. Il Traduttore comunque nel complesso non è decisamente un film originale.

Il Traduttore: trailer


NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!


Guarda anche

Babbo Bastardo 2 trama e recensione con Billy Bob Thornton

Babbo Bastardo 2: trama e recensione del sequel con Billy Bob Thornton

Torna al cinema Billy Bob Thornton con la commedia Babbo Bastardo 2, sequel del film del 2003. Scopri trama, recensione e trailer.

error: Content is protected !!