Sanremo 2018 Renzo Rubino Custodire: testo e audio

Renzo Rubino è in gara al Festival di Sanremo 2018 con la canzone Custodire. Scopri testo, audio e autori del brano

SANREMO 2018 RENZO RUBINO. Il cantante è in gara al 68° Festival della Canzone Italiana con il brano Custodire. Ecco di seguito audio, testo e autori della canzone. SCOPRI TUTTO SU #SANREMO

CONTINUA A LEGGERE DOPO LA PUBBLICITÀ

CONTINUA A LEGGERE DOPO LA PUBBLICITÀ

CONTINUA A LEGGERE DOPO LA PUBBLICITÀ

Sanremo 2018 Renzo Rubino Custodire

Per Renzo Rubino si tratta della terza partecipazione al Festival. La prima è avvenuta nel 2013 nella categoria Nuove Proposte con un brano sull’amore gay che gli valse il Premio della Critica Mia Martini sezione Giovani. La seconda volta, il cantante ha calcato il palco dell’Ariston tra i Campioni nel 2014. Ora l’artista è in gara alla kermesse con la canzone Custodire, di cui è anche autore di parole e musica. Nella quarta serata dedicata ai duetti il 9 febbraio, Renzo Rubino si esibirà con Serena Rossi.

CONTINUA A LEGGERE DOPO LA PUBBLICITÀ

Sotto troverai testo e audio del brano (inserito dopo il primo ascolto a Sanremo martedì 6 febbraio). Ma prima qualche informazione per seguire al meglio il 68° Festival della Canzone Italiana! 

SCOPRI I TESTI DI TUTTE LE ALTRE CANZONI

Sanremo 2018 social: seguilo con noi

Come ormai succede da qualche anno, anche il Festival di Sanremo 2018 è diventato super social. Infatti sarà possibile seguire le serate e commentare in diretta tramite l’hashtag ufficiale #sanremo2018. Inoltre sono disponibili su Facebook, Twitter e Instagram i profili dedicati alla kermesse.

➡ Per essere sempre aggiornato su Sanremo 2018 segui le pagine Facebook: 

Sanremo 2018: link utili

Sanremo 2018 Renzo Rubino Custodire: audio

Sanremo 2018 Renzo Rubino Custodire: testo

Tu ridotta una bambina
Io tradotto in un bastardo
Noi non siamo mai stanchi nell’odiarci
Come abbiamo fatto ad essere qui
Pronti ad azzuffarci
Se prima era una corsa per amarci
Puoi custodire l’affetto nell’insolenza
Non fare così
Abbracciami dai
Arrabbiati poi
Tu vestita d’innocenza
Io carisma usato male
Non poteva che sbocciare un cardo viola
Come abbiamo fatto a esistere
Senza mai resistere
Troppo giovani per invecchiare insieme
Puoi custodire l’affetto nell’insolenza
Non fare così
Abbracciami dai
Arrabbiati poi
Per una volta parlatevi
E fatelo pianissimo
Per una volta slegatevi
Lasciando qualcosa di buono un imprevisto
Gettando tutto il resto
Puoi custodire l’affetto nell’insolenza
Non fare così
Abbracciami dai
Arrabbiati poi
Può sopravvivere affetto in questa stanza
O lontano da noi
Proviamoci dai
Come non abbiamo fatto mai