Matthew Lee PianoMan: ecco il nuovo album, audio e recensione

È uscito venerdì 19 gennaio 2018 il nuovo album di Matthew Lee PianoMan. Scopri audio e la nostra recensione

MATTHEW LEE PIANOMAN. È uscito venerdì 19 gennaio 2018 in digitale il nuovo album di Matthew Lee intitolato PianoMan, che è anche il primo con l’etichetta Universal Music. La versione cd in tutti i negozi tradizionale sarà disponibile dal 26 gennaio. Scopri il disco, audio, la nostra recensione e quello che l’artista ci ha raccontato. SCOPRI LE ALTRE NOVITA’ MUSICALI

Matthew Lee PianoMan è il nuovo album: recensione

Nonostante il nome d’arte faccia presumere un artista estero, lo strabiliante cantante e pianista Matteo Orizi, in arte Matthew Lee, è tutto italiano. E “strabiliante” non è un’iperbole, ma una perfetta descrizione di questo maestro della musica. Matthew non solo è un virtuoso del piano e del canto, ma anche un carismatico showman. E noi di Cube Magazine ne abbiamo avuto prova durante la presentazione del nuovo album, negli studi della Universal Music.

Un pianoforte e un microfono è tutto quello che serve a questo grande artista per incantare e far divertire il suo pubblico. Ed è proprio questo che fa da quando, dopo essere stato radiato dal conservatorio per il suo stile troppo Rock’n’Roll, ha iniziato a suonare in festival e trasmissioni TV in Italia e in tutto il mondo: far scatenare a ritmo delle sue note frizzanti!

Sempre accompagnato dal suo team storico, coloro che hanno compiuto i primi passi con lui, dichiara di essere molto fedele al suo gruppo di supporto (manager, fonico, produttore ecc) e lo reputa uno dei migliori e più efficienti nel panorama musicale italiano. D’altronde è riuscito a fare più di 1000 concerti in tutto il mondo grazie anche al loro lavoro. Ora che è entrato a far parte del gruppo Universal, è fiducioso e speranzoso di riuscire a far conoscere la sua arte a più ampio raggio, grazie all’ulteriore supporto da parte dell’etichetta discografica.

Matthew Lee PianoMan: audio

Matthew Lee PianoMan: intervista 

Durante la conferenza stampa, noi di Cube Magazine siamo riusciti a porgli un paio di domande.

CubeMagazine: Considerando che hai partecipato a festival e programmi TV sia in Italia che all’estero, qual è secondo te quello che ti ha aperto più porte, che ti ha fatto conoscere di più al pubblico?

Matthew Lee: Quando sono andato in Belgio per delle date, arrivato in aeroporto, sono rimasto colpito da un pianoforte a coda marrone. Ho voluto subito suonarlo e abbiamo girato un video mentre eseguivo un paio di brani. Il video, messo online, ha raggiunto 2 milioni di visualizzazioni su Facebook, nel giro di una settimana, e centinaia di migliaia su Youtube. Ho replicato l’esperienza e ho ottenuto un risultato molto simile. Tutti i telegiornali del Belgio hanno iniziato a parlarne e sono divenuto ambasciatore dell’aeroporto di Charleroi, dove c’era il pianoforte. Sono stato a festival dove erano presenti artisti di grande fama e un pubblico vastissimo, eppure ho ottenuto più successo con un pianoforte “per strada” ed un video pubblicato in rete. Ma nel mio caso non c’è un evento particolare che mi ha portato ad un successo improvviso. È stato più un insieme di tante cose che mi hanno spianato la strada man mano e il risultato dell’instancabile lavoro della mia squadra che ha saputo valorizzare molto bene tutto ciò che abbiamo prodotto. Questa è stata la mia carriera in generale: un passo alla volta.

CubeMagazine: Ma non c’è stato un episodio in particolare che ti abbia aperto una porta importante, come questa dell’Universal Music?

Matthew Lee: Nel 2004 in un piccolo teatrino a San Costanzo, in provincia di Pesaro, in un festival con pochissima gente, ho conosciuto il manager dei Nomadi con il quale ho intrapreso, in seguito, la produzione del mio primo disco. Da lì la mia carriera è andata avanti tra festival e feste private, dove, in una di queste, ho incontrato un personaggio che è qua con noi: Alessandro Dossi. Alessandro è un imprenditore, non c’entra nulla con la musica, ma è un appassionato di Rock’n’Roll e, dopo avermi ascoltato, è diventato un mio fan e ha voluto investire su di me. Con lui e il mio team abbiamo fondato la società Super Music che praticamente è la mia mini etichetta discografica, con la quale abbiamo prodotto il disco “D’altri tempi” e quest’ultimo album. Alessandro mi ha dato un’opportunità enorme e sia io che lui siamo felicissimi di essere arrivati fin qui in Universal. Come dire, Alessandro ci ha visto giusto!

Matthew Lee PianoMan: date tour e biglietti

Nonostante il nome d’arte straniero, Matthew porta con grande orgoglio la sua italianità nei paesi esteri, diffondendo la cultura e l’eccellenza tutta Made in Italy. A nostra volta, non possiamo che essere fieri di avere un artista come lui a vanto del nostro panorama musicale! Assicuratevi un posto in prima fila in una delle tappe del suo prossimo tour così da poter vedere e sentire voi stessi:

  • 2 febbraio Milano – Blue Note
  • 3 febbraio Montegranaro – Teatro La Perla
  • 14 febbraio Taranto – Teatro Orfeo
  • 15 febbraio Matera – Auditorium Gervasio
  • 17 febbraio Aosta – Teatro Splendor
  • 22-23 febbraio Roma – Teatro Cyrano
  • 9 marzo Bologna – Teatro Tivoli
  • 18 marzo Artegna – Teatro Lavaroni
  • 24 marzo Napoli – Teatro Bolivar
  • 7 aprile Seregno – Auditorium
  • 18 aprile Firenze – Spazio Alfieri ACQUISTA IL BIGLIETTO
  • 21 aprile Torino – Teatro Superga ACQUISTA IL BIGLIETTO

Siamo anche su Google News! Leggi il nostro blog sul tuo mobile, salva l'articolo e leggilo quando vuoi. SCARICA L'APP

SEGUICI!

Sei un appassionato di Musica, TV, Cinema e Spettacolo? 🎧📺🎬
Clicca mi piace 👍 e segui la nostra pagina Facebook

CUBE MAGAZINE